Uovo in camicia, come farlo in 3 minuti: il metodo segreto…

Uovo in camicia, come farlo in 3 minuti: il metodo segreto degli Chef

LA PREPARAZIONE
di Cesare Orecchio

Uovo in camicia, come farlo in soli 3 minuti: vi sveliamo il segreto dei migliori Chef per un risultato impeccabile

uovo pocket
Foto di Marina Davydenko da Pixabay

 

Le uova sono uno dei piatti preferiti dai bambini, specialmente fritte in padella come ad occhio di bue oppure fatte a frittata o strapazzate. Insomma, le uova rappresentano un ingrediente sano, genuino e goloso. Ogni tanto però, bisogna variare in cucina cercando di preservare la linea senza rinunciare al gusto. Vi sveliamo il segreto degli Chef per fare un uovo in camicia perfetto

 

Uovo in cucina: l’ingrediente segreto che conosci già

Ebbene si, ogni migliore Chef che si rispetti, sa che per ottenere un uovo in camicia perfetto e senza disastri, deve aggiungere un ingrediente che tutti noi già conosciamo: l’aceto di vino. Stenterete a crederci, eppure l’aceto serve a mantenere la parte bianca dell’uovo compatta e con il metodo giusto di cottura, in soli 3 minuti avremo un secondo piatto gustoso e dal cuore morbido. Vediamo come fare

In una pentola dai bordi alti e non troppo larga, facciamo bollire dell’acqua. Riempiamola fino a poco più della metà, così da poter controllare a dovere il nostro uovo. Aggiungiamo mezzo bicchiere d’aceto quando arriverà al bollore. Rompiamo il nostro uovo in un piatto fondo od una tazza, aggiungiamogli il sale ed il pepe ed iniziamo a creare con una frusta, un vortice all’interno della pentola in modo da creare una zona concava al centro. Agiamo in modo rapido: versiamo tutto in una volta il nostro uovo all’interno del ‘tornado‘ creato, ci accorgeremo che inizierà a girare vorticosamente diventando sempre più bianco. Se abbiamo agito bene, il nostro ovetto rimarrà in centro e non si sposterà. La giusta cottura prevede solo 3 minuti per chi desidera un cuore morbido e vellutato, per un massimo di 5 minuti per un cuore più sodo e compatto.

Possiamo servire questa delizia su delle fette di pane abbrustolito, un filo d’olio e dell’erba cipollina, oppure con una salsa al pomodoro e cipolla o la vostra salsa preferita. Per chi ama i gusti semplici, servito al piatto con un po’ di lattuga fresca, farà al caso vostro. Una bontà!

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post