Usi e benefici delle bucce di mandarino

Usi e benefici delle bucce di mandarino

di Ivana Tramontano

Il mandarino è un frutto molto simile all’arancia, anche se più piccolo e con una buccia più sottile, che contiene degli oli essenziali molto importanti. Infatti non tutti conoscono i benefici che possiamo trarre dalla scorza del mandarino.

Il mandarino ha un gusto solitamente dolcissimo, è succoso e offre molti nutrienti utili al nostro organismo. Ma non dovremmo buttare via le bucce, a patto di avere la certezza che siano mandarini biologici e non trattati con pesticidi. Ad esempio le bucce possono rivelarsi utili contro la bronchite: addizionate due cucchiai di scorze in un bicchiere d’acqua bollente, lasciate riposare per un’ora e infine filtrate e bevete. Per una pronta guarigione ripetere il trattamento due o tre volte al giorno.

Le bucce di mandarino sono molto utili anche in caso di tosse e raffreddore. Rompetele a pezzettini e fatele seccare, aggiungete due cucchiai in un bicchiere di acqua bollente e lasciate riposare per una settimana in un luogo fresco e asciutto. Dopo di che filtrate le bucce e conservate il liquido: prendete 20 gocce diluite in acqua prima di ogni pasto, per due volte al giorno, fino alla guarigione. In caso di congestione nasale, invece, versate delle bucce di mandarino in una ciotola capiente insieme ad acqua bollente e respirate il vapore che fuoriesce per almeno 10 minuti.

In caso di insonnia mettete delle bucce di mandarino all’interno di un panno di cotone che lascerete vicino a voi respirandone l’aroma per almeno 15 minuti. Potete fare anche dei bagni caldi, aggiungendo un bel bicchiere di bucce in 3 litri di acqua, fate bollire e lasciate riposare per circa un’ora. Dopo di che filtrate e usate l’infuso per un bagno caldo: sarà molto efficace contro stress e ansia.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post