5 Alimenti che le Donne Dovrebbero Mangiare di Piu’

5 Alimenti che le Donne Dovrebbero Mangiare di Piu’
LA PREPARAZIONE

Spesso noi donne a causa della nostra vita frenetica non abbiamo molto tempo da dedicare alla preparazione dei cibi ma vi chiedo un attimo di attenzione.

177309405

Ci sono alcuni cibi che sono fondamentali al corretto funzionamento del nostro organismo, vediamo insieme di cosa stiamo parlando.

broccoli

1. Broccoli: i broccoli sono degli alimenti in grado di prevenire la formazione di cellule cancerogene. La loro assunzione aiuta a ridurre il rischio di tumore al seno e cancro alla cervice.

Anche nel caso in cui la malattia forse già in corso, i broccoli sono in grado di rallentare la propagazione.

I broccoli sono inoltre un’importante fonte di folati, necessari per la produzione di nuove cellule e per la sintesi dell’omocisteina oltre che per numerosi processi legati al DNA.

Anche in caso di gravidanza i broccoli sono utili poiché supportano il corretto sviluppo del sistema immunitario del nascituro.

I broccoli stimolano inoltre la diuresi, riducendo il gonfiore intestinale. Contengono inoltre la Vitamina A, la Vitamina C, il potassio e il magnesio, in grado di favorire l’assorbimento del ferro.

cipolla_usi

2. Cipolle: le cipolle hanno proprietà antibatteriche e antinfiammatorie, contribuiscono a migliorare la circolazione del sangue e sono indicate in caso di artrite e osteoporosi soprattutto durante la menopausa.

Anche le cipolle sono considerate tra gli alimenti anti-cancro. Il loro consumo infatti è stato correlato ad una diminuzione del 25% del rischio di contrarre il cancro al seno e una riduzione del 70% di sviluppare un tumore alle ovaie.

spinaci

3. Verdure a foglia verde: le verdure a foglia verde aiutano a contrastare lo sviluppo di malattie cardiache. Inoltre il loro contenuto di vitamina E si rivela benefico per le donne in menopausa, al fine di contrastare sintomi fastidiosi come le vampate di calore.

Sono importanti anche poiché contengono magnesio utile per le emicranie.

legumi-proteine

4. Legumi:  i legumi si sono rivelati utili per la prevenzione del cancro al seno, dell’ipertensione e del diabete di tipo 2. Le fibre contenute nei legumi regolano la digestione e abbassano i livelli di colesterolo nel sangue.

Il magnesio e il potassio contenuti nei legumi sono fondamentali nella prevenzione dell’apparato cardiovascolare di elevata gravità come infarti e ictus.

semi di lino

5. Semi di lino: i semi di lino sono considerati la maggiore fonte di omega3. I semi di lino andrebbero consumati crudi e tritati, cosi da facilitare la digestione.

L’assunzione regolare di omega3 è legata ad un miglioramento dei processi digestivi e di smaltimento dei grassi in eccesso, ad un accrescimento dei livelli di colesterolo HDL (considerato “buono”) ed alla prevenzione di disturbi cardiovascolari. Gli omega3 contribuirebbero inoltre a regolare la pressione sanguigna in casso di ipertensione.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post