Allerta listeria, adesso tocca alla fontina

Allerta listeria, adesso tocca alla fontina

Il Ministero della salute ha disposto il richiamo di un lotto di fontina DOP dagli scaffali dei supermercati perché potrebbe essere infettato da escherichia coli. A produrlo è la Cooperativa Produttori Latte e Fontina Soc. Coop. a r.l, con sede a Saint-Christophe (AO). La fontina oggetto di richiamo è contraddistinta dal numero di lotto L171, peso preimballato di 250 gr circa e data di scadenza 19-08-2018.

Il Ministero della salute evidenzia il “rischio microbiologico per presenza di escherichia coli STEC”. Controllate il lotto se avete acquistato questo prodotto ed evitate di consumarlo. Riportatelo presso il punto vendita per ottenere un cambio o un rimborso. Per informazioni è possibile contattare il produttore al numero 335 1357783.

Dopo il ritiro di numerosi lotti di surgelati per il rischio listeria, questa volta l’allarme riguarda un lotto di formaggio Fontina per rischio microbiologico a causa della presenza di Escherichia coli, produttore di tossina Shiga (STEC). Il lotto interessato dal richiamo è il numero L171. Si tratta di un ritiro a scopo precauzionale disposto dallo stesso produttore a seguito di controlli a campione ma, come avverte lo stesso avviso di richiamo del ministero della Salute, si invitano i consumatori che a riportare le confezioni al punto vendita d’acquisto qualora in loro possesso.

Alcuni ceppi di E. coli sono in grado di produrre tossine pericolose per la salute umana, inducendo una grave forma di diarrea emorragica. Una possibile complicazione a seguito di una infezione da STEC è la sindrome emolitica-uremica, malattia che si caratterizza per una grave insufficienza renale acuta.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post