Ananas e avocado, due segreti anti-cellulite

Ananas e avocado, due segreti anti-cellulite

Le gambe è una delle parti del corpo maggiormente curate dalle donne, ma anche le più colpite da accumuli di grasso e ritenzione idrica. Smaltire i cuscinetti adiposi sulle cosce non è un’impresa molo facile, ma oltre ad un’attività fisica focalizzata è importante seguire una dieta equilibrata e ad hoc per questo problema. Ad esempio ananas e avocado sono due frutti che non possono assolutamente mancare dal vostro regime alimentare dimagrante.

iStock_000017616896_Medium

L’ananas svolge azione diuretica e disintossicante, ha proprietà sgonfianti e digestive: la sua caratteristica principale è infatti quella di rendere facilmente digeribili anche le più complesse proteine. Gli acidi organici presentii nell’ananas, specie nel suo gambo, hanno una funzione diuretica in grado di contrastare efficacemente e prevenire la ritenzione idrica. Inoltre la vitamina C, il beta-carotene e il manganese, insieme con sostanze antiossidanti, aiutano a mantenere una pelle luminosa ed elastica rallentando così la formazione delle rughe.

Alimento brucia grassi per eccellenza, l’ananas perde quasi tutte le sue virtù se sottoposto a calore, perciò sarebbe meglio consumarlo in purezza (oppure in succo), piuttosto che cotto, caramellato, o sotto forma di marmellata. Infine l’ananas aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo e a contrastare i problemi di stitichezza.

L’avocado, invece, contiene grassi buoni capaci di influire in modo positivo sul metabolismo lipidico, a patto di non esagerare con le porzioni (non più di 100 g al giorno), dato che si tratta di uno dei frutti più calorici esistenti in natura. Eppure questo frutto tropicale è in grado di intervenire sulle zone adipose del corpo e ridurre gli accumuli di grasso su cosce e fianchi. Ovviamente ananas e avocado non basteranno da soli a cancellare definitivamente la cellulite, ma dovranno essere saggiamente inseriti in una dieta equilibrata e associati ad un’attività fisica costante. Solo così potremo affrontare al meglio la tanto temuta prova costume.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post