Baccalà fritto in pastella, la ricetta natalizia della tradizione napoletana

Il baccalà fritto in pastella secondo la ricetta tradizionale napoletana è una leccornia irresistibile. Scopriamo come si prepara questo secondo piatto perfetto per Natale. 

filetti baccalà alla napoletana
Filetti di baccalà fritto (Fonte: Pinterest @ricettegustose.it)

Il baccalà fritto alla napoletana, come il baccalà fritto alla romana, è una goduria per il palato, perfetto da proporre durante gli aperitivi o le feste natalizie.

Il secondo piatto tipico napoletano della Vigilia di Natale e di Capodanno che non può assolutamente mancare sulle tavole. La ricetta è semplicissima da realizzare.

L’unica accortezza che bisogna avere è dissalare bene il baccalà, almeno che non utilizziate quello già dissalato. Vediamo insieme il procedimento per fare al meglio questo passaggio e preparare così un perfetto stuzzichino di pesce.

Baccalà fritto in pastella: la ricetta della tradizione napoletana. Il procedimento

Per realizzare un perfetto secondo piatto di baccalà fritto vi basterà seguire questa ricetta napoletana.

baccalà fresco e pulito
Filetti di baccalà freschi (Fonte: Pinterest @tribugolosa.com)

INGREDIENTI (dosi per 8 persone)

  • 500 g farina
  • 2 bicchieri acqua fredda frizzante
  • 15 g lievito
  • 700 g baccalà dissalato
  • sale, pepe qb.

PREPARAZIONE (circa 1 h e 30 minuti)

Iniziate la ricetta sciogliendo il lievito in un po’ d’acqua. Versate la farina in una ciotola capiente e inserite l’acqua con il lievito sciolto.

Cominciate ad impastare con le mani aggiungendo, poco alla volta, l’acqua frizzante fredda. Il composto dovrà risultare non troppo liscio ma nemmeno troppo denso.

Coprite la ciotola con la pellicola e lasciate riposare la pastella in frigorifero per almeno un’ora. Nel frattempo, eliminate la pelle dai filetti di baccalà e tagliatelo a pezzi.

Ora, mettete sul fuoco una pentola con una notevole quantità di olio di semi e portatelo alla giusta temperatura (dovrà essere bello bollente, all’incirca intorno ai 180°).

A questo punto, immergete i filetti di baccalà nella pastella, dopodiché riprendeteli con un cucchiaio e metteteli nell’olio. Friggete finché la pastella non risulti bella croccante e dorata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Baccalà al latte: la ricetta della versione napoletana

baccalà fritto
Baccalà fritto (Fonte: Pinterest @lorenzovinci.it)

Scolate con una schiumarola, riponeteli su un foglio di carta assorbente e servite finché i filetti di baccalà fritti sono caldi.

Buon appetito a tutti!