Bottiglie e confezioni in plastica, attenti al numero riportato in basso

Bottiglie e confezioni in plastica, attenti al numero riportato in basso

Le bottiglie di plastica riportano un codice e un numero che ha un significato ben preciso ma sconosciuto ai più. Infatti le plastiche non sono tutte uguali ed hanno caratteristiche diverse: ad esempio troviamo plastiche più flessibili, altre più resistenti, altre più opache o trasparenti. Materiali così diversi che dovrebbero essere riciclati in modo diverso. E infatti il marchio posto sotto ogni bottiglia serve ai centri di raccolta per lo smistamento dei diversi tipi di plastica. Il numerino impresso alla base delle bottiglie di plastica, che in Italia va da 1 a 7, indica il numero di volte che quella bottiglia può essere riutilizzata senza che rilascino sostanze nocive per l’organismo umano.

Ecco la lista dei numeri e dell’uso delle plastiche:

1. Pet – E’ l’abbreviazione di polietilene tereftalato. E’ una plastica leggera e flessibile di solito utilizzata per i contenitori usa e getta. Una bottiglia di questo tipo non dovrebbe mai essere riutilizzata onde evitare il rischio di contaminazione ed eventuali problemi al sistema endocrino.
2. HDPE – Questo codice identifica una plastica più rigida e resistente, utilizzata solitamente per contenitori di detersivi o giocattoli. E’ il tipo di plastica ideale per contenere acqua che risulterà la più pulita.
3. PVC – La sigla è l’abbreviazione di cloruro di polivinile e con essa sono realizzati molti contenitori per alimenti e giocattoli. Ma fate attenzione perché è una plastica poco sicura e che rilascia sostanze tossiche che possono rivelarsi pericolose.
4. LDPE – Il polietilene è’ una plastica molto flessibile ed elastica. Rilascia pericolose sostanze nocive, per questo motivo non può essere usata per confezionare alimenti.
5. PP – E’ l’abbreviazione di polipropilene ed è una plastica termoindurente, ovvero non si scioglie con il calore. E’ una plastica leggera ma resistente, utilizzata per alimenti delicati come yogurt e latticini.
6. PS – Il polistirene (o polistirolo) è quel materiale con cui vengono realizzati i pannelli che proteggono gli elettrodomestici nella scatola. Dello stesso materiale sono anche i piatti ed i bicchieri di plastica. Questo materiale se sottoposto ad elevate temperature rilascia sostanze nocive.
7. ALTRO – Con questo numero-sigla si indicano tutti i tipi di plastiche che non rientrano nelle suddette. Ad esempio sono quelle formate da due o più tipi di elementi o quelle che non sono di origine fossile.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post