Caffè al mattino? Senza colazione meglio di no!

Caffè al mattino? Senza colazione meglio di no!

di Ivana Tramontano

Il caffè se viene assunto con moderazione ha molti benefici sulla salute. Ma forse non tutti sanno che è sconsigliato berlo a stomaco vuoto e per quale motivo..

Molte persone bevono il caffè a digiuno poco dopo essersi alzati dal letto al mattino, a volte accompagnato dalla colazione, altre da solo. Secondo molte ricerche scientifiche la bevanda più consumata dagli italiani andrebbe assunta dalle 9.30 alle 11.30 ovvero quando il cortisolo, ormone che produciamo proprio per svegliarci, ha già fatto il suo effetto. Ma a parte l’orario il caffè non andrebbe bevuto prima di fare una ricca colazione, in quanto a lungo andare potrebbe causare problemi allo stomaco.

Infatti quando assumiamo caffè a digiuno causiamo un incremento della secrezione acida gastrica. Solitamente il caffè viene considerato un digestivo in quanto l’acido cloridrico rilasciato dalla caffeina aiuta a elaborare il cibo ingerito. Ma se questo è assente può invece attaccare le mucose dello stomaco. In soggetti particolarmente sensibili questo tipo di acidità potrebbe favorire la comparsa di alcune malattie, come la gastrite, bruciore, reflusso gastro/esofageo.

Non cambia nulla se si assume il caffè decaffeinato o se si miscela il caffè con il latte. Buona parte dei problemi è provocata dalla caffeina, ma ad incidere sullo stomaco sono anche tutte le sostanze aromatiche. Quello che dobbiamo imparare a fare è non prendere caffè a digiuno e fare prima una ricca colazione, magari anche a base di yogurt.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post