Cannelloni con lenticchie e Cotechino, due ingredienti iconici in un primo piatto senza tempo

Cannelloni con lenticchie e Cotechino: la ricetta strepitosa per questo primo piatto composto da due ingredienti iconici!

Cannelloni lenticchie cotechino ricetta
Cannelloni (Foto di Eva Elijas da Pexels)

Qualche giorno fa nelle case degli italiani si è tenuto il celebre Cenone di Capodanno. Per salutare il 2021 ed accogliere il 2022, sulle tavole ci sono state pietanze di ogni tipo.

Quest’anno le Festività sono state sicuramente diverse rispetto a qualche anno fa: l’incubo contagio è davvero incombente e ci sono tantissime persone costrette alla quarantena, sia perché sono positive sia perché hanno avuto contatti con chi aveva il Covid.

Nella Notte più lunga, nei vassoi presentati sulle tavole proprio non potevano mancare le lenticchie. Stando alla tradizione, questi legumi sono simbolo di abbondanza e di prosperità. Basti pensare che anche gli antichi romani regalavano un borsello di cuoio pieno di lenticchie.

Quando le buttate in un pentolino, il rumore che riproducono è sinistramente simile a quello del tintinnio delle monete.

Spesso e volentieri, le lenticchie si accompagnano con Zampone o con Cotechino. Prendendo questi iconici ingredienti (i piccoli legumi e l’insaccato a base di carne di maiale), si possono realizzare fantastici cannelloni.

Cannelloni con lenticchie e Cotechino: ricetta super

Se non avete mangiato lenticchie e Cotechino il 31 dicembre, o se li avete già provati ma ne avete ancora voglia, potete prendere questi due incredibili ingredienti e realizzare Cannelloni di assoluta quantità.

Cannelloni lenticchie cotechino ricetta
Lenticchie (Foto di PublicDemainPictures per Pixabay)

INGREDIENTI

  • 1 cotechino
  • 16-20 cannelloni secchi
  • 250 g di lenticchie
  • 150 g di grana padano
  • 1 litro di besciamella
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 100 g di lenticchie rosse decorticate
  • 1/2 carota
  • 1 scalogno
  • 1/2 costa di sedano
  • Olio extravergine di oliva
  • Pepe
  • 150 g di ricotta vaccina
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • Sale

PREPARAZIONE

Per prima cosa, mondate e tritate finemente le verdure. Fatele appassire in una casseruola e aggiungeteci poco olio. Mettete anche il concentrato di pomodoro e mescolate.

Sciacquate le lenticchie e aggiungetele in una casseruola. Coprire con 1 litro di acqua e fatele bollire. Abbassate la fiamma, salate, pepate e cuocete per 30 minuti fino ad ottenere lenticchie morbide.

Cuocete ora il cotechino a bagnomaria, facendovi aiutare dalle indicazioni riportate sulla confezione. Rimuovete il budello e tritatelo al coltello.

Scolate le lenticchie e mettetele nel boccale di un robot da cucina inserendo anche 80 g di grana padano e un bel po’ di olio. Frullate e cercate di ottenere un composto ruvido. Trasferite in una ciotola insieme alla ricotta e ad un mazzetto di prezzemolo tritato, mettendo anche il Cotechino.

Cospargete in una pirofila da forno con uno strato di besciamella. Riempite i cannelloni con il ripieno appena preparato e metteteli nella pirofila ben affiancati.

Ricopriteli ancora con un altro strato di besciamella e con una bella dose di parmigiano. Cuocete in forno statico preriscaldato a 190 gradi per 25-30 minuti (date un’occhiata di tanto in tanto al livello di doratura).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Lenticchie e cotechino, perché si mangiano a Capodanno? Cosa si nasconde dietro la tradizione

Cannelloni lenticchie Cotechino ricetta
Lenticchie (foto di Martin_Hetto per Pixabay)

Questa pietanza va servita calda: una volta sfornati i cannelloni, metteteli nei piatti e portateli sulla tavola.

Una cosa a cui dovete stare attenti è rappresentata dal tempo di cottura dei due tipi di lenticchie: quelle rosse hanno ad esempio un tempo di cottura più breve.