Colesterolo, 3 falsi miti sfatati: spunta la verità. Tutto quello da sapere

In merito al colesterolo esistono tantissime credenze e teorie: 3 falsi miti sono stati sfatati. Ecco di cosa si tratta. 

colesterolo alto alimenti proteine
Colesterolo alto (JEGAS RA da Adobe Stock Photo)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Giubileo di Platino della Regina, ecco dove è nata la torta per la festa reale
  2. Fichi ripieni, il connubio dolce salato per palati raffinati
  3. Mai provata la parmigiana di zucchine? Ricetta super cremosa e ricca di sapore

Alimentazione sbilanciata e ricca di grassi, fumo e sedentarietà. Questi sono solo alcuni dei fattori che determinano l’aumento del colesterolo portandolo a livelli alti e allarmanti.

I sintomi di questa problematica diffusa sono crampi avvertiti quando si cammina, mal di testa, cefalea, mente confusa, senso di oppressione al petto.

Le conseguenze di questa situazione sono pesantissime, mettendo la salute a rischio a tal punto che potrebbero insorgere infarti e ictus.

Alimentazione sana e sport sono alleati per evitare tutto questo e tenere la situazione sotto controllo. Tuttavia su questa criticità se ne sente di ogni: 3 falsi miti diffusi sembrano essere non veri. Svelato il motivo.

Colesterolo, 3 falsi miti sfatati

Criticità diffuse, alcune credenze sul colesterolo non sono vere e a svelarlo sono gli esperti.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Colesterolo grasso ingrediente
Agenda colesterolo (Foto di Vitalli per AdobeStock)

Il primo mito errato riguarda il fatto che bisogna prestare attenzione solo ai grassi: è falso in quanto non tutti i tipi di grassi sono nocivi. Inoltre non solo questo macronutriente va tenuto sotto controllo, ma anche i carboidrati in quanto ricchi di zucchero e di conseguenza complici dell’aumento dell’insulina.

Altro falso mito riguarda le uova: si pensa spesso di bandirle per ridurre i livelli del colesterolo, ma recenti studi hanno dimostrato come mangiarne anche 4 a settimane non comporti nessuna conseguenza sulla salute e su questa criticità.

Infine la terza credenza riguarda i formaggi. Diffusa l’idea che quelli light e magri non incidano sul colesterolo, ma in realtà non è così in quanto tutti possono avere un impatto essendo che contengono grassi saturi.

Colesterolo alto (Foto di airborne77 AdobeStock)

Contenere gli zuccheri, i latticini, i grassi e i prodotti confezionati, sono alcuni accorgimenti per ridurre il colesterolo. A questi si aggiungere il prediligere in generale piatti bilanciati e alimenti come frutta e verdura.