Come fare le melanzane sott’olio. Per un sapore intenso da gustare in molti modi

Ricetta della tradizione, ma sempre attuale, le melanzane sott’olio sono ottime da mangiare semplici o insieme ad altri ingredienti a formare intingoli per condimenti dal sapore intenso. A lunga conservazione, possiamo fare la scorta per gustarle tutto l’anno.

melanzane sott'olio ricetta
Melanzane sott’olio in vasetti (Foto di valevale da AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Gomitoli di patate filanti: idea creativa e dentro c’è la sorpresa
  2. Ecstasy al posto dello Champagne, 11 intossicati e una vittima: “Situazione allarmante”
  3. Pasta con le sarde, la specialità siciliana dal mix storico e saporito

Le melanzane sott’olio sono una conserva di quest’ortaggio molto in uso nelle regioni del Sud Italia. Hanno un sapore piuttosto intenso e sono usate come antipasto o contorno, da mangiare da sole o su crostoni o fette di pane.

Ma si possono consumare anche in altri modi e formare insieme ad altri ingredienti il condimento della pasta. L’aspetto che le caratterizza è l’aroma acceso e forte con una dominante presenza dell’aglio e dell’aceto.

Si tratta di un prodotto di origine contadina diventato di uso abbastanza comune ormai decenni fa.

Essendo una conserva il suo mantenimento è piuttosto lungo. Generalmente preparate in estate, periodo di maggior consumo delle melanzane, poi chiuse ermeticamente in barattoli di vetro si conservano per tutto l’anno e si possono così gustare anche in pieno in inverno, pronte all’uso.

Il procedimento per prepararle è molto semplice, i passaggi sono pochi,  rimane solo il tempo dell’attesa mentre le melanzane rilasciano la loro acqua di vegetazione e poi quello successivo affinché il gusto delle melanzane sott’olio si formi e si stabilizzi bene.

Un’operazione importante da fare è anche quella della sterilizzazione dei vasetti di vetro prima di inserire le melanzane, necessaria per una corretta e buona conservazione.

Ingredienti e preparazione delle melanzane sott’olio

Per assaporarle al meglio si consiglia di riporle in un luogo fresco e asciutto e di attendere da 2 settimane a un mese prima di mangiarle. Inoltre, una volta che il barattolo è aperto bisogna conservarle in frigo aggiungendo dell’olio.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

melanzane sott'olio ricetta
Melanzane (Foto di foodphotographer.puglia da canva)

INGREDIENTI

  • 1 kg di melanzane
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 l di aceto di vino bianco
  • 1 l e 1/2 di acqua
  • Sale grosso q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • 2 peperoncini rossi
  • 5 foglie di menta fresca

PREPARAZIONE ( 11 h circa + riposo)

Per cominciare, la prima cosa da fare è lavare accuratamente le melanzane, poi sbucciarle e tagliarle a listarelle. 

Metterle in una ciotola e cospargerle con un pò di sale grosso, poi lasciarle riposare per 10 ore circa. Durante questo tempo, agevolate dall’effetto del sale rilasceranno l’acqua di vegetazione e si asciugheranno di conseguenza.

Trascorso questo tempo strizzarle bene e versarle in una pentola di acqua bollente a cui è aggiunto l’aceto per soli 2 minuti. Poi, strizzarle di nuovo.

Dopo aver appositamente sterilizzato i barattoli di vetro dove andranno inserite, preparare il condimento, quindi sbucciare gli spicchi d’aglio, tagliare i peperoncini, la menta e distribuire in ogni vasetto le melanzane e il resto degli ingredienti.

melanzane sott'olio ricetta
Melanzane sott’olio (Foto di angelo chiariello da AdobeStock)

Chiudere ermeticamente con i coperchi e passare alla fase più lunga, quella dell’attesa di mangiarle dopo averli riposti in un luogo riparato, fresco e asciutto.

Gestione cookie