Pasta con le sarde, la specialità siciliana dal mix storico e saporito

La pasta con le sarde è un classico piatto siciliano , perfetto da mangiare in questa stagione estiva, molto saporito. Realizzato con una combinazione di ingredienti che esprime gli aromi tipici è davvero gustosissimo e si prepara con semplicità.

pasta sarde ricetta
Pasta con le sarde (Foto di denio109 da AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Briatore costretto a chiudere la pizzeria: “Roba da terzo mondo”. Che succede al re di Crazy Pizza?
  2. Spaghetti con crema all’uovo e cipolla: la rivisitazione di un piatto antico
  3. La frisella secondo Bruno Barbieri: lo chef stellato svela il suo segreto

Specialità tipica della cucina siciliana, la pasta con le sarde è anche inserita nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani del Ministero delle politiche agricole e alimentari.

Si tratta di un piatto che si considera stagionale e si prepara in primavera – estate, nel periodo cioè che va dalla fine di marzo a settembre, tempo in cui è possibile trovare sul mercato le sarde, il pesce protagonista di questa pasta.

Sembra sia stato inventato da un cuoco arabo durante una campagna militare degli arabi in Sicilia per rifocillare le truppe.

Al sapore del mare, quindi le sarde, si accostano odori di terra, come l’altro immancabile ingrediente, il finocchietto selvatico, ma anche i pinoli.

Le sarde sono pesci azzurri presenti nel Mar Mediterraneo. Per questa preparazione sono richieste specificatamente le sarde fresche e non sott’olio, che devono essere pulite e sfilettate.

Il tipo di pasta comunemente usato sono i bucatini, ma anche i maccheroni o i mezzi ziti o gli spaghetti.

Il gusto ben definito e originale di questo piatto è dato inoltre da un mix di ingredienti che si armonizzano alla perfezione : ci sono le acciughe salate, la cipolla, lo zafferano, uva passa e pinoli e il pangrattato tostato a completare.

Ingredienti e preparazione della pasta con le sarde

Del finocchietto selvatico si usano i rametti più teneri e le parti più piumose, chiamate anche barba, e i germogli, verdi e freschi. La preparazione è facile, basta seguire attentamente tutti i passaggi.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

sarde pasta ricetta
Sarde (Foto di DanaTentis da Pixabay

INGREDIENTI (per 4 persone)

  • 350 g di spaghetti
  • 300 g di sarde fresche
  • 600 g di finocchietto selvatico
  • 2 bustine di zafferano in polvereù
  • 1/2 cipolla
  • 80 g di pinoli
  • 80 g di uvetta sultanina
  • 4 filetti di acciughe salate
  • 90 g di pangrattato
  • Sale grosso q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b.

PREPARAZIONE (1 h e 20 minuti circa)

La prima cosa da fare è stemperare lo zafferano in acqua calda e lasciarlo in infusione per circa 1 ora. Allo stesso modo reidratare l’uva sultanina se ce ne è bisogno.

Nel frattempo procedere alla pulitura delle sarde. Eliminare la testa e la coda, le interiora, le lische e poi tagliarle a pezzetti.

Lavare il finocchietto e passarlo in acqua bollente per un paio di minuti. Poi strizzarlo molto bene e tenere da parte l’acqua di cottura.

Dopo, tritare la cipolla e soffriggerla in un pò d’olio, aggiungere le acciughe e diluire con qualche cucchiaio di acqua di cottura del finocchietto.

Unire anche i pinoli e l’uvetta e proseguire la cottura, salare e inserire anche il finocchietto con dell’altra acqua di cottura.

Per ultimi aggiungere le sarde e lo zafferano. Intanto cuocere la pasta in abbondante acqua salata con sale grosso e scolarla al dente.

Nel frattempo in una padella tostare il pangrattato e infine, quando la pasta è pronta versarla nel condimento e mescolare bene per amalgamare il tutto.

finocchietto ricetta pasta sarde
Finocchietto selvatico (Foto di margo555 da AdobeStock)

A questo punto non rimane che impiattare, cospargere con il pangrattato tostato e servire. Si gusta al meglio se mangiata subito ancora calda con tutti gli aromi fusi insieme in un’armonia perfetta.