Come preparare le zucchine alla poverella: pronte in pochi minuti

Come preparare le zucchine alla poverella: pronte in pochi minuti

LA PREPARAZIONE
di Marco

Zucchine alla poverella: il contorno che vi conquisterà e che si prepara in pochi minuti e pochissimi ingredienti

 

zucchine alla poverella
Come preparare le zucchine alla poverella

Le zucchine sono tra gli ortaggi più amati dagli italiani: sì, in effetti sono molto facili da cucinare. E poi, diciamocelo, si possono preparare proprio in tantissimi modi. Fritte, in pastella, arrostite, con la pasta e vanno bene anche sulla pizza magari con un po’ di panna. In un recente articolo vi abbiamo spiegato anche come conservarle nel miglior modo possibile per far sì che non vadano mai a male. In effetti, tenerle per tanto tempo in dispensa o in frigorifero non è proprio l’ideale. Bisogna consumarle entro qualche giorno altrimenti si perdono. Adesso, però, vi vogliamo parlare delle zucchine alla poverella. Un piatto, appunto, ‘povero’: molto semplice ed economico. Adesso vi spieghiamo tutti i passaggi per averle buonissime!

Come preparare le zucchine alla poverella

Diciamo che ci sono tante varianti di questo piatto. Sì, ognuno la fa un po’ a modo suo e cerca di metterci sempre qualcosa di originale. Un odore, un sapore nuovo: qualcosa di inedito. Ad esempio, si può aggiungere la menta o il basilico. E c’è anche chi ci mette l’aceto e chi invece una spruzzatina di limone.

INGREDIENTI

  • zucchine
  • olio per friggere
  • sale
  • menta o basilico
  • aceto

PREPARAZIONE

Per prima cosa, prendete le zucchine e lavatele bene. Tagliatele come volete: a fiammifero oppure a cubetti, andranno bene comunque. Adesso è il momento di friggere in olio caldo. Toglietele dal fuoco quando le avrete ben dorate. Poi, ripassatele in padella con aglio, olio d’oliva, basilico e menta. Se volete, metteteci l’aceto prima di servirle. Altrimenti, lasciatele così al naturale oppure usate un goccetto di limone, senza esagerare. Vedrete, sarà un contorno che non lascerete più per alcun motivo al mondo. Perché si preparare velocemente e con davvero pochi ingredienti. Saranno squisite e leggere anche. Se volete, commentate questo post per farci sapere se le avete cucinate e come sono venute.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post