Come usare la buccia d’arancia. I buoni motivi per non buttarla

Dopo aver mangiato un’arancia, non gettate via la sua buccia: esistono diversi modi per riutilizzarla al meglio.

Arancia buccia come usarla
Buccia Arancia (Foto di Sebastian Studio per AdobeStock)

L’arancia è sicuramente uno dei frutti più apprezzati e consumati nel mondo intero. Le sue proprietà sono conosciute da tutti.

Tale agrume ha ad esempio proprietà antiossidanti, rinfrescanti e astringenti. Ricca di fibre, aiuta a ripulire il corpo dalle tossine. Fonte di vitamine di sali minerali, per ogni 100 grammi di prodotto il nostro corpo ricava 53,2 mg di vitamina C.

Secondo alcuni importanti studi, questo frutto migliora le funzionalità cerebrali e cognitive. Quando facciamo una spremuta o lo mangiamo, tendiamo ovviamente ad eliminare la buccia. Quest’ultima non va assolutamente buttata: ci sono diversi modi per riutilizzarla al meglio e per ricreare cose decisamente sfiziose.

Come usare al meglio la buccia d’arancia: buoni motivi per non buttarla

Vediamo insieme alcuni modi e alcuni suggerimenti per riutilizzare al meglio la buccia d’arancia. Solitamente anche le bucce degli agrumi sono piene di vitamina e di acidi ‘buoni’ per l’organismo. Come se non bastasse, aiutano anche a ripulire le tossine. Gettandole nell’immondizia, farete un grandissimo errore.

Arancia buccia come usarla
Buccia arancia (Foto di M.Shebeko per AdobeStock)

Se volete avere un bel profumo nella vostra abitazione e non volete utilizzare i classici profumatori, potete tranquillamente mettere le bucce d’arance sui caloriferi o in forno. L’aroma che si disperde per casa è davvero eccezionale.

Potete anche preparare un pot-pourri fai da te, aggiungendo alle bucce fiori secchi, petali di fiori essiccati, stecche di cannella e chiodi di garofano.

Con un pizzico di fantasia e di bravura, potete ritagliare le bucce in modo particolare ricreando bellissimi e particolarissimi centrotavola a spirale.

Una volta essiccate, e con gli giusti stampi, potete utilizzare le bucce per ‘costruire’ degli ottimi addobbi per il Natale. In commercio ci sono stampini di ogni tipo: dall’albero di Natale al pacco regali, passando per le palle fino ad arrivare a Babbo Natale e ai fiocchi di neve.

Quando avete acquistato arance biologiche, potete adottare le bucce anche per scopi alimentari. Le scorze d’arancia sono buonissime e per prepararle servono soltanto acqua e zucchero di canna. Per ottenere un dolce ancora più buono, potete ricoprirle con del cioccolato fondente.

Per preparare una meravigliosa marmellata d’arancia, oltre ai soliti ingredienti potete anche usare le bucce grattugiate. Potete inoltre migliorare i vostri condimenti inserendo nelle bottiglie d’olio le vostre scorze: dopo alcuni giorni, l’aroma diventerà un qualcosa di incredibile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Buccia di mandarino, perché non devi buttarla. Le idee per riutilizzarla in modo efficace

Buccia arancia metodo
Arance per insalata di polpo (Foto di S. Hermann & F. Richter da Pixabay)

Anche il sale può essere aromatizzato con le bucce d’arancia: mischiate in quello grosso le vostre scorze grattugiate e otterrete un condimento alquanto particolare.

Le bucce di arancia possono anche essere congelate: in questo modo potete riutilizzarle quando volete e quando vi serviranno.