Coronavirus, si può trasmettere anche attraverso il cibo? La risposta dell’epidemiologo

Coronavirus, si può trasmettere anche attraverso il cibo? La risposta dell’epidemiologo

LA PREPARAZIONE
di Marco

Coronavirus, sale la preoccupazione: si può trasmettere anche attraverso il cibo? L’epidemiologo Lopalco ha rilasciato alcune dichiarazioni a Sky Tg 24

Coronavirus cibo
Coronavirus, si trasmette anche attraverso il cibo?

Negli ultimi giorni, l’emergenza Coronavirus sta preoccupando un po’ tutti. Restiamo a casa, manteniamo la distanza di almeno un metro dalle persone, usciamo solo per necessità vere come fare la spesa al supermercato o comprare le medicine. Bene, ma abbiamo pensato anche al resto? Il Coronavirus, per esempio, potrebbe essere trasmesso anche tramite il cibo? Purtroppo, negli ultimi giorni, circolano sul web diverse voci sull’argomento. Notizia che non sempre hanno un fondo di verità, su cui la redazione di Sky Tg 24 ha voluto farl luce contattando direttamente l’epidemiologo, professore di Igiene all’Università di Pisa, Pier Luigi Lopalco.

Il Coronavirus si trasmette anche col cibo?

Se vi siete posti questa domanda ultimamente, ecco che finalmente c’è chi risponde. Il virologo Lopalco, contattato dai microfoni di Sky Tg24, ha dichiarato “No, il cibo non è in questo momento un veicolo importante per la trasmissione, la trasmissione avviene per via respiratoria da persona a persona”. Poi, ha aggiunto: “La via principale con cui questo virus si trasmette sono le goccioline del respiro che vengono emesse da un soggetto, soprattutto nel momento in cui compaiono i primi sintomi, e respirate da chi gli sta vicino”. La tesi dell’epidemiologo trova conferma anche in un primo studio pubblicato dall’EFSA, l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare. Secondo quanto attesta Marta Hugas, direttrice scientifica dell’agenzia dell’Unione Europea “le esperienze fatte con precedenti focolai epidemici riconducibili ai Coronavirus evidenziano che non si è verificata trasmissione tramite il consumo di cibi”. 

Almeno, dunque, stando alle parole dell’epidemiologo, possiamo stare tranquilli per quanto riguarda il cibo. Non si tratta di un veicolo importante per la trasmissione che avviene invece principalmente per via respiratoria. Al momento, come fa sapere anche la Efsa, ‘non ci sono prove che il cibo sia fonte o veicolo di trasmissione’.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post