Dieta della frutta secca: si a noci e mandorle

Dieta della frutta secca: si a noci e mandorle
LA PREPARAZIONE

Avete mai sentito parlare della dieta della frutta secca? In questo periodo, cade proprio a pennello. Già, perché con tutti i frutti che ci ritroviamo sulla tavola di questi tempi, possiamo impegnarci e sfruttarne a pieno tutte le proprietà benefiche. L’autunno, infatti, ci mette a disposizione tanta frutta secca che fa solo bene al nostro corpo. Quindi, perché non provare questa straordinaria dieta?

Autunno: la dieta della frutta secca

Per frutta secca intendiamo in primis noci e mandorle. Forse non avete idea di quanti benefici possano portare al nostro organismo. Ve ne indichiamo qualcuno: le mandorle, per esempio, ci aiutano a combattere diabete e colesterolo. Contengono pochissime calorie e per queste rappresentano uno spuntino perfette. Le noci, invece, sono ricchi di acidi grassi come Omega3 e Omega6. Ma contengono anche l’arginina che ci aiuta a far funzionare correttamente il sistema cardiovascolare. Come facciamo in ogni nostro articolo, chiariamo anche questa volta che questo regime ipocalorico deve essere adottato soltanto in determinate condizioni. Inoltre, è sempre consigliato consultare il nutrizionista o il medico. La dieta della frutta secca è da prendere in considerazione soprattutto per quanto riguarda gli spuntini. Infatti, le mandorle in questo caso sono un ottimo alleato. Attenzione, però, ne possiamo mangiare un massimo di 20 grammi al giorno. La frutta secca, inoltre, può essere usata anche nelle insalate: quella di fagiolini e noci, è buonissima. Ma ci sono tantissimi altri piatti da poter gustare la cui ricetta è già sul nostro sito www.checucino.it.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post