Dieta Fodmap, addio pancia gonfia

Dieta Fodmap, addio pancia gonfia

FODMAP è l’acronimo di Fermentable Oligo-di and Mono-saccharides, And Polyols. Questo termine è stato coniato da un gruppo di studiosi australiani che ipotizzarono che i cibi contenenti questi tipi di carboidrati potessero peggiorare i sintomi di alcuni disturbi digestivi come la sindrome del colon irritabile e le patologie infiammatorie intestinali.

Questi carboidrati vengono assorbiti ben poco dall’intestino tenue, richiamano acqua e fermentano in fretta con i batteri intestinali, aumentando quindi il problema di pancia gonfia, gas, flatulenza e diarrea. Di conseguenza la dieta FODMAP non è stata ideata per dimagrire in modo veloce, ma per risolvere alcuni problemi di salute. Il primo passo è ridurre drasticamente tutti gli zuccheri raffinati.

I carboidrati da eliminare in questo regime alimentare, che come sempre richiede un parere del vostro medico, sono il lattosio (latte di pecora, vaccino, di capra, gelato, panna, formaggi), il fruttosio (frutta in scatola, succhi di frutta, cocco, mango mele, pesche, pere, ciliegie e cocco), i fruttani (broccoli, piselli, lenticchie, fagioli, cavolo, ceci, grano, orzo, segale), i galattani (soia, lenticchie, ceci) e i polioli (albicocche, more, prugne, susine, anguria, cavolfiore, avocado).

La dieta FODMAP consta di due fasi, la prima prevede l’eliminazione totale dei cibi ricchi di FODMAP. La seconda fase invece, il reinserimento graduale.

Ecco un esempio di menù settimanale della dieta FODMAP.

Lunedì

COLAZIONE: Tè o caffè con un cucchiaino di zucchero e delle fette biscottate senza glutine

PRANZO: Riso in brodo, carne rossa o bianca, una porzione di verdure grigliate, delle gallette di riso e uva

CENA: Pasta di riso condita con il tonno, un’insalata di lattuga e mais e una banana

Martedì

COLAZIONE: Tè o caffè con un cucchiaino di zucchero e dei biscotti di riso

PRANZO: Risotto con i frutti di mare, verdure grigliate, pane senza glutine e uva

CENA: Una pizza senza glutine e un’arancia

Mercoledì

COLAZIONE: Tè o caffè con un cucchiaino di zucchero e delle fette biscottate senza glutine

PRANZO: Riso con il brodo, una frittata di zucchine, gallette di riso e una banana

CENA: Pasta di mais condita con il pomodoro, carne rossa o bianca ai ferri, spinaci cotti a vapore, pane senza glutine e un’arancia

Giovedì

COLAZIONE: Una tazza di latte senza lattosio e cornflackers

PRANZO: Riso in brodo con il prezzemolo, polpo con patate e peperoni e mandarini

CENA: Raviolo al ragù, bresaola con la rucola, pane senza glutine e un kiwi

Venerdì

COLAZIONE: Una tazza di latte con delle fette biscottate senza glutine

PRANZO: Patate lesse, una porzione di parmigiano, un’insalata di rape, gallette di riso e mirtilli

CENA: Pasta di mais con l’olio, pesce, carote all’insalata, pane senza glutine e un kiwi

Sabato

COLAZIONE: Tè o caffè con un cucchiaino di zucchero e delle fette biscottate senza glutine

PRANZO: Insalata di farro con mais,erba cipollina e carote, groviera, lattuga, pane senza glutine e una banana

CENA: Risotto allo zafferano, una frittata, fagiolini, gallette di riso e fichi

Domenica

COLAZIONE: Tè o caffè con un cucchiaino di zucchero

PRANZO: Gnocchi al pesto, prosciutto cotto e ravanelli, gallette di riso e un’arancia

CENA: Risotto alla zucca, carne bianca o rossa ai ferri, zucchine cotte al vapore, pane senza glutine e uva

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post