Dieta Gift, cosa mangiare e come funziona

Dieta Gift, cosa mangiare e come funziona

La Dieta Gift (Gradualità, Individualità, Flessibilità, Tono) è stata ideata oltre un decennio fa dal dottor Luca Speciani, che lo ha elaborato in collaborazione con il fratello Attilio. E’ un regime alimentare che si fonda sul concetto di dover inviare continui segnali ai centri che nel nostro organismo regolano il metabolismo: basa i suoi effetti sull’attività di una regione del cervello, l’ipotalamo, e per questo non si tratta di un regime ipocalorico, in quanto si assumono in media le solite calorie, ma facendo leva su due punti cardine: cibo sano e attività fisica. Ecco le cose fondamentali da sapere sulla dieta Gift.

Come suggerisce l’acronimo GIFT questa dieta si basa su quattro pilastri fondamentali: gradualità, quindi bisogna pazientare per vedere importanti risultati; individualità, perciò bisogna adattare il piano alimentare alla persona, perché ogni organismo è diverso dall’altro; flessibilità, in quanto sono previsti solo alcuni consigli basilari da seguire meticolosamente, come ad esempio il divieto di cibo spazzatura, la masticazione lenta, ecc.; tono, perché viene data particolare importanza all’attività fisica utile non solo per sviluppare il tono muscolare, ma anche per tenere sveglio il metabolismo e bruciare velocemente le calorie.

La dieta Gift suggerisce un saggio abbinamento di proteine e carboidrati, il controllo glicemico, la distribuzione dei pasti, consumo di frutta e verdure senza nessun limite, bere molta acqua e consumare cibi ricchi di fibre, oltre ad una regolare attività fisica che aiuta anche a raggiungere un maggiore equilibrio psichico. Questo regime alimentare consiglia il consumo di carne bianca, pesce, uova, legumi freschi, cereali integrali, miele al posto dello zucchero, mentre sono da evitare in maniera assoluta prodotti con cereali raffinati e zuccheri semplici, bibita gassate, cibi fritti, alcol, cibi in scatola e industriali.

Come ogni dieta che si rispetti sono previsti cinque pasti al giorno. Di seguito un esempio di menù giornaliero.

COLAZIONE: una tazza di latte intero o un caffè, 2 fette biscottate integrali con miele, un frutto.

SPUNTINO: un frutto di stagione a piacere.

PRANZO: 60 grammi di pasta di semola al pomodoro, 120 grammi di petto di pollo alla piastra, 200 grammi di spinaci bolliti e frutta a piacere.

SPUNTINO: un frutto di stagione a piacere

CENA: 150 grammi di pesce spada, insalata e 2 fette di pane integrale.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post