La spezia simile allo zenzero che protegge lo stomaco, ecco qual…

La spezia simile allo zenzero che protegge lo stomaco, ecco qual è:

Sembra zenzero ma non è.  Questa spezia cosi simile si chiama galanga.

Stem of Galangal Root

E’ una radice dal sapore pungente che assomiglia molto allo zenzero.

Viene utilizzata in Thailandia, in Malesia e in Indonesia ed è ricchissima di proprietà curative.

Anche questa spezia fa parte della famiglia delle zingiberaceae proprio come lo zenzero.

La galanga viene coltivata anche nelle zone a clima caldo ma possiamo coltivarla anche noi in vaso proprio come facciamo con le altre spezie.

Il rizoma della galanga è molto simile allo zenzero, la galanga si sviluppa all’esterno e dà vita a foglie verdi e frutti rossi.

Oltre ad essere simile allo zenzero dal punto di vista estetico, anche le sue proprietà sono molto simili ad esso.

La galanga è spesso utilizzata per combattere problemi respiratori, bronchiti, infezioni. Allo stesso tempo aiuta la digestione, combatte gonfiori addominali, allevia il senso di nausea e ci aiuta a bruciare calorie.

Aiuta a regolarizzare l’intestino ed è molto utile per chi soffre di stitichezza.

Potete utilizzare la galanga nello stesso identico modo di come usate lo zenzero, nelle tisane, negli infusi ma anche in cucina.

Potete usarla per insaporire i vostri piatti, ricordatevi che ha un sapore pungente, meno rispetto allo zenzero però che risulta anche un po’ piccante.

Per assaporare il gusto di questa spezia vi consiglio di comprarla fresca.

Potete creare un infuso, basta aggiungerne un pezzetto di radice in acqua bollente e lasciar riposare per 10-15 minuti.

La galanga può essere coltivata in casa, ama la luce ma non i raggi del sole, il terreno deve essere sempre abbastanza umido.

La galanga è reperibile in polvere in qualsiasi erboristeria, fresca potete trovarla nei negozi biologici oppure nei supermercati etnici. Potete anche cercare negli shop online di prodotti naturali.

 

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post