Basta puzza di frittura. Abbiamo la soluzione: il cattivo odore sparirà se lo fai

Eliminare la puzza di fritto è difficile, ma non impossibile. Un vecchio trucco delle nonne ci insegna molto, ecco come fare.

puzza di frittura
Gamberetti fritti (foto di daniel-lee da unsplash)

Le feste sono alle porte e le due Vigilie di Natale e Capodanno portano con sé, tradizionalmente, il consumo di una cena a base di pesce, pesce che solitamente viene fritto.

La frittura di pesce è molto buona e goduriosa, croccante e morbida allo stesso tempo solo a pensarci ci viene l’acquolina, ma è anche causa di cattivi odori che se non gestiti bene ed eliminati in tempo possono espandersi per tutta la casa. La puzza di fritto può essere anche nauseabonda, senza contare che finisce per impregnare vestiti, tende e anche capelli.

Come fare allora per godersi una buona frittura senza far espandere troppo la puzza?  C’è un trucco semplicissimo e, come spesso succede, a tramandarcelo sono le nonne. Sarà una vera e propria salvezza durante queste feste.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM 

Come eliminare facilmente la puzza di fritto

Se il pesce fritto non può mancare sulla tavola delle feste, quello che possiamo evitare è sentire quell’odore fastidioso. Vediamo quindi come eliminare facilmente la puzza di fritto, utilizzando 2 ingredienti da dispensa.

frittura di pesce
Frittura di pesce (foto da pexels di alex-favali)

Insomma quello che proprio vogliamo evitare di queste feste natalizie e in generale quando si frigge qualcosa è eliminare la puzza, così da non avere fastidi, soprattutto se poi abbiamo ospiti a cena.

LEGGI ANCHE-> Risotto agli scampi by Anna Tatangelo. Il trucco del panno per averlo cremoso: lo usa sempre

In questo, come in molti casi, ci vengono in soccorso le nonne che a risolvere situazioni con metodi semplici veloci e facili son sempre state brave. Valgono innanzitutto le solite raccomandazioni: bisogna accendere la cappa, e mai friggere in ambienti chiusi, che sia una finestra o una portafinestra è sempre bene far circolare l’aria.

Ma il metodo che le nonne ci hanno trasmesso è un altro e funziona davvero: basta una pentola con acqua e una tazzina di aceto. Una volta mescolata e creata la soluzione bisogna portare ad ebollizione. Dovremo mantenere questo stato fin a quando non ci accingiamo a friggere.

L’aceto, molto utilizzato nelle pulizie domestiche, è ben noto per la sua capacità di eliminare i cattivi odori e in questa soluzione con l’acqua al momento di evaporare spazzerà via la puzza di fritto in men che non si dica.

aceto di mele
Aceto di mele (foto da adobestock)

E se l’odore di aceto non ci piace? Niente paura c’è l’alternativa; Al suo posto possiamo utilizzare un mix di ingredienti fatti con la buccia d’arancia o il limone e che dovremo lasciar bollire sempre nell’acqua, seguendo lo stesso procedimento di prima.