Flexitarian, la dieta che fa bene a tutti

Flexitarian, la dieta che fa bene a tutti

La Flexitarian diet è un regime alimentare prevalentemente vegetariano, ma che non azzera del tutto il consumo di carne, uova e latticini. Detta anche dieta flessibile, è stata ideata negli Stati Uniti e sta riscuotendo molto successo. Non solo per dimagrire e sentirsi più leggeri, ma anche per stare meglio in salute.

La Flexitarian prevede un’alimentazione basata per il 40% su frutta e verdura, il 20% su cereali integrali, il 15% sui legumi, il 5% sui semi oleosi, il 10% uova e latticini, un altro 10% su carne e pesce. E’ una sorta di versione moderna della dieta mediterranea. Più che una dieta un autentico stile di vita che non ha controindicazioni, equilibrato e adatto a tutti. E he lascia spazio anche a qualche peccato di gola, come una fettina di torta a settimana, un bicchiere di vino di tanto in tanto , perché no, anche ad un panino con il prosciutto.

Nell’arco di due o tre settimane potrete vedere già i primi risultati positivi, con un calo di peso stimato intorno ai 3-4 kg. Merito del maggior consumo di verdura e frutta e della riduzione di carni ricche di grassi saturi e di carboidrati come la pasta, che provocano un innalzarsi della glicemia e del peso corporeo.

Per sentirsi sazi e non patire il senso di fame è fondamentale un giusto apporto proteico. Il segreto sta nel combinare saggiamente legumi e cereali. Questi ultimi devono essere presenti tutti i giorni a tavola, meglio se integrali. La verdura dovrà essere possibilmente biologica e a chilometri zero, così che i nutrienti possano esplicare il massimo delle loro funzioni.

Ogni giorno va consumata anche la frutta secca. Soprattutto noci, mandorle e nocciole. L’importante è non esagerare con le quantità. Una manciata al giorno non può che fare bene. I legumi dovranno essere presenti tre o quattro volte a settimana e determineranno il giusto apporto proteico: in primis fagioli, lenticchie e ceci. Per quanto riguarda la carne meglio optare per quella bianca (una volta a settimana). Pesce una o due volte volta a settimana. Formaggi e latticini una volta a settimana.

 

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post