Friselle fatte in casa: ingredienti e procedimento per averle perfette

Friselle fatte in casa: ingredienti e procedimento per averle perfette

LA PREPARAZIONE
di Marco

Come preparare le friselle con le proprie mani, in casa: sarà una soddisfazione unica portarle a tavola e in casa ci sarà un profumo da capogiro. Volete sapere come si fa?

friselle
come preparare le friselle in casa

Le friselle non sono altro che pane, sì, pane duro. Ma quanto sono buone? Soprattutto con il pomodoro, un filo d’olio e magari un po’ d’origano. Buone sempre, sia a pranzo che a cena. A colazione, meglio puntare su qualcosa di dolce, in effetti. Le friselle sono anche leggere e allo stesso tempo nutrienti: fresche, adatte a questi pochi giorni che ancora ci separano dall’estate in cui non ci si vuole appesantire con pietanze calde e appena uscite dal forno. Basta poco per prepararle, bisogna solo avere un po’ di pazienza per il processo di lievitazione. Per il resto, è tutto molto pratico e veloce. Volete scoprire come preparare le friselle fatte in casa? Allora continuate a leggere.

Friselle fatte in casa con lievito di birra

Ingredienti:

per il lievitino:

50 g di Farina 00
50 g di Acqua
3 g di Lievito di birra fresco

per l’impasto:

300 g di Semola
310 g di Farina 00
330 g di Acqua
10 g di Sale fino

 

PROCEDIMENTO:

Bene, cominciamo dal lievitino: mettiamo in una brocca piccola dell’acqua e il lievito di birra, girate con un cucchiaio e fate sì che si sciolga in ogni minima parte. Prendete poi un recipiente e mettete la farina e il lievito sciolto. Aiutandovi con una forchetta, iniziate a girare il tutto ed amalgamate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. A questo punto, dobbiamo lasciar lievitare il nostro panetto. Copriamolo con un panno da cucina o con della pellicola per alimenti. Aspettiamo almeno per 2 ore o fino a quando il volume non sarà raddoppiato. Poi, dedicatevi all’impasto: in una ciotola abbastanza capiente, versate la farina e la semola, poi mescolate con una forchetta, in modo da amalgamare bene le due farine. Andate con l’acqua, pian piano, poco per volte. Poi aggiungete il sale e il lievitino e continuate ad impastare. Impastate ancora anche quando dovrete spostarvi su un piano da lavoro. Aiutatevi con la farina in questo procedimento. Poi, lasciate lievitare il tutto ancora una volta per due ore.
Trascorso il tempo, formate un filone, tagliatelo in 5 pezzi da 200 grammi circa. E da ogni pezzo fate uscire un bel filone da circa 30 cm. Dategli la forma di una ciambella. A questo punto, dovrete far lievitare il tutto per un giorno. Cuocete in forno statico preriscaldato a 220° per 20 minuti.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post