Gli alimenti antistress: cosa mangiare per combattere l’ansia

Gli alimenti antistress: cosa mangiare per combattere l’ansia

Lo stress è ormai parte integrante della vita di tutti i giorni. I ritmi frenetici della metropoli e del lavoro mettono a dura prova il sistema nervoso, ma possiamo trovare degli ottimi alleati antistress nell’alimentazione. Quando siamo nervosi e stressati per prima cosa respiriamo profondamente, dopo di che affidiamoci ai consigli della scienza a tavola.

L’avena

Ottimo rimedio in caso di improvvisi sbalzi di umore. Regola i giusti livelli serotonina nel cervello, regolando il sistema nervoso e conferendo buon umore. Viene consigliata in casi di depressione, debilitazione fisica e mentale, nervosismo ed insonnia. Grazie alla presenza di vitamine del gruppo B, minerali ed altre sostanze si rivela un valido aiuto per l’equilibrio psichico.

Il tacchino

Contiene triptofano, un aminoacido che stimola la produrre di serotonina, l’ormone del buonumore. Inoltre, ha bassi livelli di colesterolo e poche calorie, quindi è particolarmente consigliato anche a chi vuole perdere peso oltre che ad allontanare lo stress.

Le patate

Hanno poche calorie, molte fibre e i carboidrati ideali per rasserenare l’umore. Contengono triptofano ed hanno quindi anche proprietà sedative e, se consumate in quantità, donano uno stato prolungato di relax e benessere.

Le arance

Grazie all’elevato elevato contenuto di vitamina C rafforzano il sistema immunitario e possono regolare la produzione di ormone dello stress. Inoltre contribuiscono anche a ridurre i livelli della pressione sanguigna e del cortisolo.

Gli asparagi

Vantano una buona dose di acido folico, innalzano i livelli di serotonina e melatonina. Ed è proprio questa vitamina ha renderli uno degli alimenti in grado di ridurre lo stress e nervosismo.

Il cioccolato

Se avete voglia di qualcosa di dolce optate per il cioccolato fondente. Se consumiamo una dose minima di cioccolato al giorno aiutiamo la produzione di serotonina.

Il pesce

Gli omega3 aiutano a ridurre i livelli di stress, ma anche a contrastare la depressione e a proteggere l’organismo da problemi cardiaci.

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post