Gonfiore di stomaco: gli effetti dell’aglio

Gonfiore di stomaco: gli effetti dell’aglio

di Ivana Tramontano

Il gonfiore allo stomaco è una condizione comune che colpisce la maggior parte delle persone a un certo punto della loro vita. Il gonfiore può essere causato spesso dal mangiare troppo veloce o troppo. Ma si potrebbe evitare tagliando indietro alcuni alimenti, tra cui l’aglio.

L’aglio potrebbe scatenare il gonfiore allo stomaco, dato che contiene fruttani, ha rivelato il nutrizionista Adda Bjarnadottir. I fruttani sono un tipo di carboidrati che il corpo fatica a smaltire e sono successivamente fermentati dai batteri intestinali. Quando i batteri cercano di digerirli, il gas viene prodotto come sottoprodotto, che causa il vento intrappolato e il gonfiore dello stomaco. “Anche se il gonfiore può essere un sintomo di una grave condizione medica, di solito è causato da qualcosa nella dieta”, ha rivelato sul sito web sanitario Healthline. “Come le cipolle, l’aglio contiene fruttani, che possono causare gonfiore.

Tuttavia, per le persone con la sindrome dell’intestino irritabile, un altro tipo di gas si forma durante il processo di fermentazione. Ciò può causare maggiore disagio, con sintomi come gonfiore, flatulenza, crampi e diarrea. L’aglio ha anche altre proprietà che potrebbero scatenare sintomi di intolleranza, tra cui i gas intestinali. Ma potresti ridurre le possibilità di sviluppare uno stomaco gonfio cucinando aglio prima di mangiarlo. In alternativa, prova a scambiare l’aglio con un altro momento di erba o spezie, ad esempio prezzemolo o timo.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post