Il binge drinking aumenta il rischio di infarti e glicemia

Il binge drinking aumenta il rischio di infarti e glicemia

Una nuova ricerca suggerisce che bere quattro drink durante una serata fuori porta può mettere i giovani adulti a rischio di malattie cardiache. Gli adulti sotto i 45 anni che regolarmente bevono quattro bevande alcoliche in una serata hanno più probabilità di avere ipertensione, colesterolo e alti livelli di zucchero nel sangue, aumentando il rischio di malattie cardiache, come infarto, ictus o dolore toracico.

L’autore principale, il professor Mariann Piano, della Vanderbilt University School, ha dichiarato al ‘Daily Mail’: “Rispetto alle generazioni precedenti, l’intensità – numero di bevande – e regolarità – più volte alla settimana – di drink possono mettere oggi il giovane adulto a maggior rischio di danno attribuibile all’alcol. I giovani adulti devono essere consapevoli del fatto che le conseguenze di ripetuti drink possono danneggiare i loro cuori. Il rischio si estende oltre la scarsa prestazione scolastica e il rischio aumentato di lesioni accidentali”.

Per mantenere basso il rischio di alcol si consiglia di non superare la soglia di 5 o 6 bicchieri di vino a settimana, oppure uno o due drink a settimana. I risultati suggeriscono inoltre che il binge drinking causa l’ipertensione e il colesterolo negli uomini, mentre le donne soffrono di glicemia alta. Il professor Piano ha detto: “Implementare interventi sullo stile di vita per ridurre la pressione arteriosa nella prima età adulta può essere una strategia importante per prevenire le malattie cardiovascolari più avanti nella vita. I giovani adulti dovrebbero essere sottoposti a screening e consigli sull’abuso di alcolici, compreso il binge drinking, e informati su come il binge drinking possa influenzare la salute cardiovascolare”.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post