Il miglior regalo di Natale? Cibo e bevande

Il miglior regalo di Natale? Cibo e bevande

Qual miglior regalo per Natale se non i prodotti alimentari tipici del nostro territorio, magari sotto forma di cesti natalizi? E’ la scelta di 1 italiano su 3 secondo quanto emerge dall’analisi Coldiretti/Ixe’ “Il Natale nel piatto.

Solo il 18% degli italiani non farà regali per Natale mentre – sottolinea la Coldiretti – tra gli altri sono in molti ad avere atteso per lo shopping il weekend dopo l’arrivo della tredicesima, che ben il 39% destina proprio alle spese di Natale mentre il 34% al pagamento di tasse, mutui, rate e bollette, il 19% al risparmio ed il resto ad altro.

Anche quest’anno i regali consisteranno in buona parte all’insegna della gastronomia, con prodotti acquistati in mercatini o negozi specializzati o realizzati con le proprie mani, per l’affermarsi di uno stile di vita attento alla riscoperta della tradizione a tavola. Da segnalare è anche la preferenza accordata all’acquisto di prodotti Made in Italy per aiutare l’economia nazionale o garantire maggiori opportunità di lavoro a sostegno della ripresa.

Il 52% degli italiani frequenta i mercatini che si moltiplicano nel periodo di Natale e tra questi ben il 38% vi acquista prodotti enogastronomici. “La migliore garanzia sull’originalità dei prodotti alimentari in vendita nei mercati è quella della presenza personale del produttore agricolo che – precisa la Coldiretti – può offrire informazioni dirette sul luogo di produzione e sui metodi utilizzati. Un fenomeno che è sostenuto in Italia dalla rete dei mercati degli agricoltori di Campagna Amica dove è possibile acquistare senza intermediazione direttamente dai produttori cibi locali a chilometri zero”.

Simbolo del regalo di queste festività è il cesto natalizio e quest’anno si presume ne vangano acquistati o preparati oltre 9,7 milioni. Gli italiani consumeranno quasi cento milioni di chili tra pandori e panettoni, almeno cinquanta milioni di bottiglie di spumante, ventimila tonnellate di pasta, 6 milioni di chili tra cotechini e zamponi ma anche frutta secca, pane, carne, salumi, formaggi e dolci.

Nei cesti natalizi i prodotti più presenti sono lo spumante, il pandoro, il torrone, il cotechino, le lenticchie e salumi e formaggi in genere. “I prezzi – precisa la Coldiretti – variano notevolmente, ma normalmente oscillano dal cesto minimal a 20 euro sino a 200 euro per quello con specialità più ricercate”.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post