Il sanguinaccio: origini e ricetta del dolce di Carnevale

Il sanguinaccio: origini e ricetta del dolce di Carnevale

di Ivana Tramontano

Il sanguinaccio è uno dei dolci tipici di Carnevale della tradizione napoletana. Ma vediamo di scoprire la sua storia e la ricetta.

Il sanguinaccio è una densa crema al sapore di cioccolato e dal retrogusto leggermente amaro, solitamente utilizzare per inzuppare le chiacchiere. Il sanguinaccio dolce ha origini molto antiche. Il periodo carnevalesco ha inizio il 17 gennaio, giorno di Sant’Antonio Abate, il santo anacoreta, vissuto in Egitto tra il III e il IV secolo, invocato per la guarigione dell’herpes zoster, alias “fuoco di San’Antonio”, che in origine si curava con il grasso di maiale.

Ma l’uso del sangue suino per il sanguinaccio ha anche origini pagane: l’uccisione dei maiali è sempre avvenuta tra gennaio e febbraio e i contadini non gettavano via nulla. Il sangue veniva filtrato e aggiunto alla crema di cacao cotta in pentoloni di rame, poi si aggiungeva caffè, cacao, cannella, uva passa e altre spezie. Dal 1992, poi, per motivi igienici, in Italia fu vietata la vendita e il suo utilizzo per scongiurare il pericolo di infezioni: il sangue, infatti, era considerando veicolo di malattie trasmissibili. L’arte dei pasticceri napoletani ha trovato una valida alternativa a questo ingrediente, conservando il suo inconfondibile gusto.“

La ricetta

Se volete provare a fare il sanguinaccio in casa, di seguito troverete la ricetta e alcuni passaggi fondamentali da seguire per la preparazione.

Ingredienti

un litro di latte fresco

500 g di zucchero

200 g di cacao amaro

80g di farina

100 g di cioccolato extra fondente

una stecca di vaniglia incisa e cannella

gocce di cioccolato

liquore strega quanto basta (mezzo bicchierino)

Procedimento

Versate il latte in un pentolino, addizionate la stecca di vaniglia incisa e la cannella. Lasciate intiepidire per 5 minuti circa a fuoco lento. Nel frattempo in un altro recipiente mescolate il cacao amaro, lo zucchero e la farina. Versate il latte nel composto e filtrate per trattenere la vaniglia e la cannella. Mettete il pentolino sul fuoco a fiamma bassa e mescolate di continuo. Quando inizia a bollire addizionate il cioccolato extra fondente a pezzettini e lasciatelo sciogliere continuando a mescolare. Infine aggiungete il mezzo bicchierino di liquore Strega e fate addensare il tutto ancora per un po’. Quando il composto è ormai tiepido aggiungete le gocce di cioccolata fondente. Il sanguinaccio è pronto per essere gustato.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post