La dieta anticolesterolo: quando i valiro superano i 200 mg/dl

La dieta anticolesterolo: quando i valiro superano i 200 mg/dl

Quando il colesterolo supera il limite dei 200 mg/dl può diventare un rischio per la salute e quindi è meglio correre ai ripari con una corretta alimentazione. Il colesterolo è un tipo di grasso naturalmente presente nel nostro sangue, aiuta a mantenere sane le ossa, favorisce la digestione ed è coinvolto nell’assorbimento delle vitamine liposolubili

Oltre alla qualità degli alimenti, occorre stare attenti anche a quanti grassi assumiamo. L’apporto di colesterolo, infatti, non deve superare i 300 mg al giorno, o anche meno in caso di particolari fattori di rischio cardiovascolare. Per prima cosa bisogna eliminare o ridurre il più possibile i grassi trans-saturi di origine sia industriale che naturale: si dovrà quindi ridurre drasticamente il consumo di burro, margarina, caramelle e junk food, come hamburger fritti, snack e gelati confezionati; usare poco sale (non oltre 5 grammi al giorno), assumere cibi ricchi di fibre e mangiare molto pesce, frutta e verdura.Sarà anche importante praticare un’attività fisica moderata ed evitare di fumare.

Di seguito un esempio di menù settimanale della dieta anticolesterolo:

Lunedì
COLAZIONE: Una tazza di tè, uno yogurt magro con i cereali integrali
PRANZO: Una porzione di risotto integrale con le verdure miste
CENA: Pesce cotto ai ferri, una porzione di insalata e una fetta di pane integrale

Martedì
COLAZIONE: Una tazza di latte parzialmente scremato, una tazzina di caffè e 3 fette biscottate integrali
PRANZO: Una porzione di insalata di verdure con legumi e orzo
CENA: Petto di pollo cotto ai ferri, una porzione di verdure lesse e una fetta di pane integrale

Mercoledì
COLAZIONE: Una tazza di latte parzialmente scremato, una tazzina di caffè e un pugno di fiocchi d’avena
PRANZO: Una porzione di pasta integrale al sugo
CENA: Una porzione di formaggi a basso contenuto di colesterolo, una porzione di verdure lesse e una fetta di pane integrale

Giovedì
COLAZIONE: Uno yogurt, una tazzina di caffè e un pugno di muesli
PRANZO: Un’insalatona con l’avena
CENA: Una porzione di prosciutto crudo, una porzione di insalata e una fetta di pane integrale

Venerdì
COLAZIONE: Una tazza di latte parzialmente scremato, una tazzina di caffè e 3 fette biscottate integrali
PRANZO:Una porzione di pasta integrale al sugo con le vongole
CENA: Pesce lesso, una porzione di insalata e una fetta di pane integrale

Sabato
COLAZIONE: Un bicchiere di frullato di frutta e yogurt
PRANZO:Una porzione di risotto con i funghi
CENA: Uova sode e una porzione di patate lesse

Domenica
COLAZIONE: Uno yogurt, una tazzina di caffè e un pugno di muesli
PRANZO:Una porzione di pasta integrale al sugo
CENA: Una porzione di polpette al pomodoro

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post