La dieta dell’ortica: organismo purificato in 3 giorni

La dieta dell’ortica: organismo purificato in 3 giorni

L’ortica è conosciuta soprattutto per i suoi effetti urticanti, ma ha anche notevoli proprietà benefiche per la salute. Ha capacità antinfiammatorie, ha proprietà depurative, è diuretica, tonificante e ricostituente. La creatina, contenuta in piccole dosi, facilita la digestione e l’assimilazione dei cibi. Inoltre ha proprietà digestive, ha capacità analgesiche ed antiossidanti.

Non solo è ottima per tisane e infusi, è anche la protagonista di una dieta semplice, basata proprio sulle sue proprietà. La dieta delle ortiche ha enormi capacità depurative e può essere seguita per un massimo di tre giorni. Questa dieta è l’ideale per un percorso di depurazione e per preparare l’organismo ad una dieta equilibrata e ad un’alimentazione sana.

Il primo giorno, dopo una colazione con una tazza di decotto di radici di ortica e 4 biscotti secchi. A pranzo un risotto all’ortica e due mele, a cena con 150 grammi di petto di pollo alla griglia condito con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva a crudo, accompagnato da ortiche lessate e saltate in padella e da una macedonia con frutta di stagione.

Il secondo giorno a colazione è previsto un decotto di radici d’ortica addolcito con un cucchiaino di miele e tre fette biscottate integrali. A pranzo, minestrone di verdure con una manciata di foglie d’ortica, senza legumi né patate, e due mele. Per cena riso all’ortica e un trancio di pesce spada al cartoccio.

Il terzo e ultimo giorno, solito decotto per colazione, 50 grammi di pane integrale con tre cucchiaini di marmellata. A pranzo 150 grammi di fesa di tacchino con insalata verde e una pesca. A cena si prevedono 60 grammi di riso condito con ortica lessata e un cucchiaino di parmigiano, oltre ad una coppetta di macedonia.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post