L’aglio può combattere cancro, diabete e problemi cardiaci

L’aglio può combattere cancro, diabete e problemi cardiaci

L’aglio è stato usato sin dall’antichità per curare malattie, ma la scienza moderna ha decretato che questa pianta ha davvero molti benefici per la salute. Uno degli ultimi studi in materia, condotto da ricercatori della Nottingham University, ha dimostrato che può aiutare a ridurre il rischio di cancro, a prevenire malattie cardiache e il diabete di tipo 2.

Il direttore della ricerca, il dott. Peter Rose, ha spiegato che il mix dei benefici dell’aglio è probabilmente dovuto alla vasta gamma di composti  dell’aglio, soprattutto quelli solforici. Diversi livelli dei composti vengono rilasciati tagliando l’aglio, schiacciandolo per l’olio o fermentandolo nell’alcool, noto come “Ancient Tibetan Garlic Cure”. Ciò potrebbe spiegare i risultati sorprendentemente diversi negli effetti sulla salute dell’aglio. Ma il dott. Rose ha ammesso che era ancora un mistero su quale metodo di mangiare l’aglio fosse il più vantaggioso. “Ognuna di queste forme preparative potrebbe avere un effetto diverso. E questo è ciò che rende questa ricerca così complessa, perché non capiamo veramente come questi composti vengano metabolizzati nell’uomo.”

L’aglio, come la cipolla, il porro o l’erba cipollina, assorbono il solfato dal terreno. Questi stessi composti dello zolfo sono ciò che dà all’aglio il suo gusto distinto e l’odore persistente. È stato dimostrato che l’aglio ha un effetto significativo sull’abbassamento della pressione sanguigna, sia negli studi sperimentali che in quelli clinici, e che contiene molti potenti composti con proprietà anti-cancro. Sebbene ci siano affermazioni che l’aglio possa ridurre i livelli di zucchero nel sangue negli animali diabetici, l’effetto sui livelli di zucchero nel sangue umano è sconosciuto.

Tuttavia il dott. Rose dice che le persone devono ricordare che l’aglio non è un ingrediente magico, sebbene ci siano potenziali benefici per la salute nel consumarlo. “Non penso che ci sia una singola specie di piante che è una panacea. Ma ci sono certamente specie vegetali che sono fortemente associate alla riduzione del rischio di malattia negli esseri umani. La varietà è il sale della vita, ma capire la chimica di alcune delle vostre spezie è probabilmente una cosa molto vantaggiosa da fare”.

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post