L’alimentazione consigliata per chi fa jogging

L’alimentazione consigliata per chi fa jogging

La corsa sta diventando uno sport molto comune, data la sua particolare efficacia sul dimagrimento e sulla salute dell’organismo, associata ad un bassissimo costo e alla libertà degli orari. Ma praticare questa attività sportiva richiede una giusta alimentazione e idratazione.

Vediamo quindi qualche consiglio utile.

Il corpo è come una macchina che per correre necessita di benzina. Quindi il nostro organismo fa ricorso alle riserve di energia: se sono subito disponibili tenderà a bruciare quelle fornite dai carboidrati, altrimenti farà ricorso alle riserve di grasso e alle proteine, anche se queste sono più difficili da consumare.

Di conseguenza prima di andare a correre bisognerebbe mangiare un pasto a base di proteine e carboidrati, così da evitare un calo di glucosio e sentirsi stanchi dopo alcuni minuti. Il primo consiglio è di mangiare poco e spesso, 5 o 6 pasti giornalieri ogni 3 ore, con uno spuntino a metà mattina e un altro al pomeriggio a base di frutta o un panino leggero con bresaola o fesa di tacchino.

Se correte al mattino fate una colazione molto leggera a base di tè caldo, yogurt o latte di soia o una spremuta di agrumi, una fettina di pane integrale tostato. A pranzo o a cena, invece, l’ideale è un piatto non troppo abbondante di pasta o riso (50 grammi sono più che sufficienti), poi carne bianca o pesce, infine verdura e frutta di stagione.

Cosa bere?

Almeno due litri e mezzo di acqua naturale al giorno. Il consiglio è di evitare di bere 30 minuti prima di iniziare l’attività fisica, così da evitare nausea e vomito. Durante la corsa, se proprio necessario, è meglio bere solo piccoli sorsi. Gli integratori non sono essenziali. Basta diluire 25 cl di succi di frutta in 75 cl di acqua e aggiungere mezzo cucchiaino di sale. Questa “miscela” può essere bevuta nel corso della giornata prima o dopo aver fatto jogging.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post