Lampadine esaurite: riutilizzale in questo modo super originale!

0
26
lampadine esaurite modo

Lampadine esaurite: vi sveliamo alcuni metodi su come riutilizzarle in un modo davvero divertente ed originale!

lampadine esaurite modo
Con questo metodo sarà facile riutilizzare le nostre lampadine per creare decorazioni adatte al Natale in arrivo!

 

Quante volte abbiamo gettato delle lampadine che hanno smesso di funzionare o che accidentalmente sono esplose? E’ sicuramente capitato ad ognuno di noi. Per chi adora l’arte del riciclo o del decoupage, oggi vogliamo proporre alcune idee interessanti per poterle riutilizzare in modo creativo e soprattutto divertente! Per cui, non gettate le vostre lampadine! Vi serviranno a rendere la vostra casa più bella e…colorata! Come? Scopriamolo insieme

 

LEGGI ANCHE: Fogli vecchi di giornale: come riutilizzarli con questi metodi fantasiosi!

Lampadine esaurite: non gettatele! Il modo originale per poterle riutilizzare

Svuotare le lampadine è un procedimento abbastanza veloce ma richiede alcuni passaggi da eseguire con estrema delicatezza ed attenzione. Vediamo come procedere

Per rimanere aggiornato su trucchi e consigli di cucina CLICCA QUI 

Proteggete le vostre mani con dei guanti spessi in modo che eventuali schegge di vetro non possano ferirvi. Avvolgete attorno alla lampadina dei fogli di giornale in modo da non spezzarla. Con una piccola pinza cercate di svitare il bulbo nella parte finale facendo una leggera pressione verso l’alto. Estraetelo e poi iniziate a creare dei movimenti a destra e a sinistra per ‘mollare’ la presa. Fatto ciò cercate di muovere l’isolante interno di vetro torcendolo in modo che si rompa. Svuotate la lampadina dalle schegge e poi estraete il tungsteno all’interno e con un cacciavite cercate di rompere eventuale vetro rimasto integro. A questo punto la vostra lampadina è pronta per essere riutilizzata. Scopriamo qualche metodo divertente e simpatico:

Luci colorate per Natale: possiamo decidere di creare una decorazione particolarmente graziosa procurandoci delle lucine al led classiche, una serie da 50 o da 100 potrebbe andar bene. Infiliamo in alcune piccole lucciole le nostre lampadine che possiamo lasciare neutro oppure dipingerle con i colori che più ci piacciono. Incolliamole alla base della lampadina vuota esercitando una leggera pressione in modo che possano entrare all’interno della stessa rimanendo ben salde. A questo punto possiamo decidere di appenderle lungo una parete facendole cadere a gocce, oppure fissarle da una parete ad un’altra come fosse un festone. Doneranno eleganza e colore alla nostra stanza addobbata per la festa.

Piccoli vasetti per le piantine: se abbiamo delle lampadine rotte a metà, procuriamoci della carta vetrata o abrasiva indossando dei guanti protettivi. Iniziamo a levigare le parti appuntite che potrebbero risultare pericolose e taglienti e poi dipingiamole del colore che preferiamo. Proseguiamo con la fase di smontaggio del tungsteno e poggiamole in un grande vaso, adagiando all’interno un po’ di terra e le nostre piantine, come ad esempio quelle grasse. Il nostro balcone o il nostro giardino si arricchirà con un tocco di estro artistico!

Portachiavi: se abbiamo delle lampadine piccoline ormai esaurite, proseguiamo con la fase di smontaggio e poi inseriamo all’interno un po’ d’acqua con glitter e strass assortiti. Tappiamola con un tappo di sughero e sigilliamolo con del silicone o della colla a caldo in modo che non possa stapparsi e far fuoriuscire l’acqua. Con un po’ di colla leghiamo un filo doppio al tappo ed appendiamolo al nostro mazzo di chiavi oppure regaliamolo per un pensiero fai da te davvero simpatico ed originale!

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO INSTAGRAM