Le alternative al caffè per essere svegli al mattino

Le alternative al caffè per essere svegli al mattino

Solitamente si comincia la giornata solo dopo aver preso un bel caffè. La caffeina è ritenuta la miglior soluzione per dare energia al mattino, ma in effetti non è così. Ci sono diverse valide alternative a questa bevanda, come ad esempio ascoltare musica, fare attività fisica, bere acqua, mangiare del cioccolato e molto altro ancora.

Vediamo allora insieme le alternative più efficaci alla tradizionale tazzina di caffè:

1. L’acqua – Depura l’organismo, lo idrata e stimola la diuresi; inoltre aiuta anche il vero e proprio “risveglio”. Del resto quando ci si sente stanchi alla guida uno dei migliori consigli è fermarsi e bere un bicchiere di acqua naturale. Provare per credere.

2. La colazione – Una buona colazione a base di carboidrati e proteine aiuta l’organismo a risvegliarsi e ad affrontare al meglio gli impegni quotidiani. Fa bene all’attività digestiva e induce una diminuzione del sonno. Se volete bere qualcosa di caldo nulla di meglio di una tazza di tè: agisce sul sistema nervoso e ha effetti positivi per quanto riguarda l’attenzione e la concentrazione.

3. Cioccolato – Svolge un’azione antidepressiva ed eccitante sul sistema nervoso. L’effetto eccitante è dovuto alla serotonina che è usato come farmaco ed è in grado di procurare un certo benessere psicologico in quanto rende più attiva la connessione fra cellule nervose. Ottima anche una tazza di cioccolata calda al posto del caffè.

4. La mela – Il suo contenuto di fruttosio dà la giusta carica per svegliarti in modo ottimale. Inoltre è ricca di fibre. Aiuta a mantenere sano il cervello e il sistema neurologico e dà energia.

5. Energy drink – Queste bevande energetiche aiutano a svegliarsi velocemente e danno una carica di energia. Ma ricordatevi di non berne spesso, ma solo se è proprio necessario.

6. Ginseng – Se assunto come tè ha gli stessi effetti energizzanti del caffè, mentre se inserito come ingrediente in alcune ricette ha un effetto antistress.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post