Mangiare troppo cioccolato fa male? 3 controindicazioni per la salute: ecco quali sono

Mangiare troppo cioccolato fa male? Vediamo insieme le controindicazioni per la salute legato al consumo di questo alimento buonissimo. 

Mangiare troppo cioccolato controindicazioni
Cioccolato fondente (Foto di Al62 per AdobeStock)

Da secoli è aperto un dibattito importante sulle proprietà del cioccolato: non è chiaro se, legati al suo consumo, siano di più i vantaggi o gli svantaggi. I filoni di pensiero sono estremamente diversi, ma per tutti c’è un’idea ben precisa: il cioccolato fondente è quello che deve essere inserito nella nostra alimentazione.

Questo alimento, composto in gran parte da cacao (45%), può prevenire l’ipertensione e la depressione, ma anche malattie cardiovascolari e insonnia. Per ogni cento grammi di prodotto, apporterebbe 502 calorie. Occhio alle etichette: per obbligo sulle confezioni viene riportata la dicitura inerente all’aggiunta (o meno) di grassi vegetali aggiuntivi.

Gli antiossidanti presenti nel cacao amaro riducono lo stress ossidativo. Il triptofeno contenuto stimola la produzione di serotonina, chiamato anche ormone della felicità (o del buon amore). Alcuni ricercatori hanno anche sottolineato la presenza importante dei flavonoidi nel cacao: questi composti riducono anche i livelli di zucchero nel sangue e aumentano il colesterolo buono.

Il cioccolato è quindi uno dei superfood più amati al mondo, ma occhio a non esagerare: ci sono diverse controindicazioni che non vanno assolutamente sottovalutate.

Cioccolato fondente: 3 controindicazioni per la salute

Il cioccolato fondente è un grande alleato per la salute: ci sono diversi motivi per cui dovresti mangiarlo di più. Migliora la linea, migliora l’umore, contrasta alcune malattie e potrebbe prevenire anche alcune forme di tumore.

Secondo alcune ricerche, le donne in gravidanza che mangiano costantemente cioccolato fondente potrebbero partorire bambini più forti fino al sesto mese.

Mangiare troppo cioccolato controindicazioni
Cioccolato fondente (Foto di Al62 per AdobeStock)

Mangiando però il cioccolato con frequenza, ci sono tre controindicazioni che non andrebbero sottovalutate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Cioccolato fondente, perchè fa così bene: i benefici di questo superfood

  • Occhio alla salute delle ossa. Secondo una ricerca dell’American Journal of Clinical Nutrition le donne che consumano cioccolata meno di una volta a settimana hanno ossa più forti. Sotto la lente di ingrandimento ci è finito l’ossalato, di cui ne è ricco il cioccolato. Questo anione impedisce l’assorbimento del calcio.
  • In alcune tavolette di cioccolato, sono state rinvenute tracce di metalli pesanti. Il cioccolato e il cacao in polvere venduti spesso al supermercato possono contenere alti tenori di cadmio e costituiscono una delle fonti principali di esposizione umana. In alcune marche c’è un elevata concentrazione di cadmio: questo metallo apporterebbe innumerevoli problemi al corpo umano. A rischio sono i reni, che a causa del cadmio potrebbero diventare meno forti e in salute. L’Unione Europea, non a caso, ha regolato l’utilizzo di cadmio.
  • L’ultima è probabilmente una delle ricerche più contraddittorie. Alcune ricerche hanno evidenziato che chi mangia costantemente cioccolato fondente presenta un aumento dell’emicrania. L’alto contenuto di tiramina, istamina e fenilalanina nel cacao farebbero aumentare i mal di testa. Sono però ancora in corso studi per capire se questa cosa è vera.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Barrette di cioccolato fondente e frutta secca, spuntino fit per rimettersi in forma

Cioccolato fondente controindicazioni
Cioccolato (Foto da Pixabay di congerdesign)

Il cioccolato, in ogni modo, potrebbe avere grandi contenuti di zuccheri: questi non sono per nulla buoni se volete perdere peso, e nemmeno per la salute dei vostri denti. Basterebbe un minimo di attenzione in più: cercate di acquistare tutte quelle barrette che hanno meno additivi e aggiunte in fabbrica.