Masterchef, il ristorante del vincitore ha dei prezzi appetitosi. Si trova qui: che bella notizia

Se ne avete l’occasione andate da una vecchia conoscenza di Masterchef, un vincitore con un ristorante di quelli che vi sapranno coccolare.

La cucina di un ristorante
La cucina di un ristorante (Foto Canva)

C’è un vincitore di Masterchef che ha un ristorante tra i più consigliati che ci siano. E questo è un po’ il coronamento di un sogno, perché non sempre capita di assistere alla partecipazione ad un reality show e vedere poi che le cose, per il partecipante di turno, vadano così bene.

Ci sono esempi di ex gieffini, ex naufraghi, ex allievi e quant’altro che hanno provato a sfondare in questo o quello show. Sorte comune di molti anche tra coloro che sono risultati vincitori è stato purtroppo l’oblio. Per fortuna non è questo il caso di un concorrente di Masterchef, che ora ha proprio questo ristorante. Lui è il vincitore di una delle edizioni passate e di lui se ne ricordano ancora in diversi.

Chi è questo vincitore di Masterchef e cos’ha di così speciale il suo ristorante? È presto detto. E dopo avere conosciuto questo aspetto vale davvero la pena andare a fare un salto.

Masterchef, il ristorante del vincitore è l’ideale a tutte le ore

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 1978 (@ristorante1978)

Lui è chef Valerio Braschi e fu il più bravo di tutti nell’edizione del 2017 del celebre programma televisivo tutto dedicato alla cucina. I giudici di allora, Bruno Barbieri, Carlo Cracco, Joe Bastianich ed Antonino Cannavacciuolo, ed anche il pubblico, decretarono Valerio come vincitore.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

E nel 2019 il ragazzo è riuscito ad aprire un locale tutto suo. Si tratta del “1978” che sorge a Roma e che propone il recupero di ricette che appartengono alla tradizione. Ma non quelle classiche come può esserlo una Pasta alla Gricia, una Carbonara od una Amatriciana. O almeno, non solo. Chef Braschi intende fare della “archeologia gastronomica” e far riscoprire ai suoi clienti quelle specialità che magari un tempo erano ritenute normale e che oggi non lo sono più.

LEGGI ANCHE: Lionel Messi vince anche ai fornelli. Imbattibile tranne per una cosa | Non ci credeva nessuno

Poi non mancano piatti personalizzati e comunque tutti all’insegna dei sapori genuini che non in tutti i ristoranti è possibile trovare. I prezzi sono consoni all’esperienza provata. Per un primo piatto si va in media sui 30 euro, come per esempio nel caso di riso e lumache col basilico.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 1978 (@ristorante1978)

LEGGI ANCHE: Jessica Selassié dal Grande Fratello alle ricette in tv | Ecco di cosa parla

E poi c’è una specialità di recente aggiunta nel meni, ovvero agnello in cassetta glassato alla mela, che costa 38 euro a porzione. Ma le portate sono tante altre e comunque esiste anche la possibilità di gustare tre portate per 45 euro complessivi, escluse le bevande. Ed ovviamente non manca il menu di Capodanno.