Melanzane “a fungetiello”, il contorno estivo che arriva dalla Campania

Se volete variare il vostro menù quotidiano portando in tavola prelibatezze di diverse regioni italiane, siete nel posto giusto! Andiamo a scoprire insieme come si realizzano le melanzane “a fungetiello”, un contorno estivo originario della Campania.

melanzane fungetiello contorno
Melanzane a fungetiello (Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Salame al cioccolato, ricetta di Cracco. Il tocco dello chef che nessuno si aspettava
  2. Risotto dello stalliere, il piatto della primavera con solo 3 ingredienti. Possono farlo tutti
  3. Omega3, come capire quando mancano: 7 segnali che invia il corpo

Le melanzane sono un ortaggio che piace a moltissime persone indifferentemente da come è cucinato: alla griglia, al forno o fritte.

Oggi invece vi presentiamo un metodo che arriva direttamente dalla Campania e viene soprannominato “Melanzane a fungetiello”. 

Il termine in questione equivale a “funghetto”: deriva infatti dal modo in cui le melanzane vengono tagliate. La forma finale ricorderà quella di un piccolo fungo.

Senza perderci dunque in ulteriori chiacchiere ed indugi, immergiamoci in questa fantastica ricetta.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Ingredienti e preparazione delle melanzane a fungetiello

Per quanto riguarda la conservazione di questo piatto, le melanzane a fungetiello potranno essere riposte in frigo e mantenute così per un massimo di 2 giorni. 

melanzane contorno conservazione ricetta
Il frigorifero (Canva)

Inoltre potranno anche essere congelate dopo la cottura. Un ultimo consiglio prima di iniziare: potete spurgare le melanzane dopo averle tagliate, ovvero salarle e lasciarle per un paio di ore in un colino in modo che fuoriesca tutta l’acqua di vegetazione.

INGREDIENTI (dosi per 4 persone):

PREPARAZIONE (circa 40 minuti):

Per prima cosa bisognerà lavare i pomodori ramati e tagliarli a cubetti. In seguito metteteli a rosolare in una padella con un filo d’olio extravergine d’oliva ed i due spicchi d’aglio per circa 20 minuti.

Nel frattempo lavate e tagliate a cubetti anche le melanzane. In un tegame fate scaldare l’olio di arachidi e friggete le melanzane un po’ per volta.

melanzane fritte
Melanzane fritte (foto da Pixabay di utente 1259483)

Una volta dorate, mettetele su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. A questo punto anche il sugo sarà pronto: aggiungete un pizzico di sale, pepe a piacimento ed unite i due composti. 

Infine insaporite con qualche foglia di basilico e mescolate il tutto per creare un ottimo mix di sapori. Le melanzane a fungetiello sono dunque pronte per essere portate in tavola: buon appetito!

Gestione cookie