Metodo Adamski: dieta e non dieta per dimagrire

Metodo Adamski: dieta e non dieta per dimagrire

Il metodo Adamski è una dieta che sta diventando sempre più popolare, questo regime alimentare permette di perdere peso senza sforzi e soprattutto di dire addio alla cellulite una volta per tutte.

metodo adamski

Il metodo Adamski ci permette di perdere peso, è inoltre molto utile per chi ha problemi intestinali, alla pelle e a chi è in sovrappeso.

La regola principale che sta alla base del metodo Adamski è: NON ASSOCIARE MAI CIBI ACIDI CON CIBI ACIDI

Ecco gli alimenti considerati acidi:

  • yogurt
  • frutta
  • pomodori
  • peperoni
  • peperoncino
  • zucca
  • melone
  • agrumi

Tutti gli altri alimenti vengono considerati non acidi.

 

Regole fondamentali per seguire il Metodo Adamski

Per seguire questo regime alimentare dovrete:

  • scegliere una sola tipologia di alimenti: o solo alimenti acidi o solo alimenti non acidi e non bisogna mai mischiarli
  • non consumare mai frutta, yogurt o limone durante i pasti ma solo lontano dai pasti e a stomaco vuoto
  • eliminate marmellate e succhi di frutta
  • non potete utilizzare il sugo di pomodoro per condire la pasta
  • non potete mettere il limone come condimento sul pesce
  • mai mangiare frutta a colazione o dopo cena ma solo durante il pomeriggio e lontano dai pasti

 

Chi è l’ideatore di questa dieta

Frank Laporte-Adamski, naturopata, osteopata e “Heilpraktiker”, creatore di una regolamentazione alimentare che fa funzionare meglio l’organismo migliorando la salute e la forma fisica da anni promuove il consumo di frutta acida, di ortaggi di stagione e di olio d’oliva di prima spremitura a freddo, riconosciuti oggi come alimenti anti-malattia.

Recenti scoperte scientifiche evidenziano che la pancia è il nostro secondo cervello: lì si trovano le difese immunitarie, è dunque importante non intasare gli organi digestivi.

Regole alimentari semplici che aiutano il nostro corpo a rimanere sano e in forma, da adottare, per una dieta quotidiana, da grandi e piccini.

 

 

 

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post