Non hai lo spazzolino? Non c’è problema! Basta questo ingrediente dalla cucina

Come lavarsi i denti senza dentifricio e se non hai lo spazzolino? Sfrutta questo trucco super furbo, super economico ed anche super salutare.

Cosa fare quando non hai lo spazzolino?
Una donna che ha dimenticato il proprio spazzolino da denti 17052023 (checucino.it)

Non hai lo spazzolino, e adesso? Come ce la possiamo cavare per migliorare lo stato delle cose in relazione alla nostra igiene orale? Magari subito dopo avere mangiato, quando qualche residuo potrebbe essere rimasto nella nostra bocca. Oppure in un qualsiasi momento della giornata, con l’alito che proprio non ne vuole sapere di mantenersi leggero.

Questo fondamentale strumento, in accoppiata con il dentifricio, ci salverebbe di sicuro. Ma quando non hai lo spazzolino non resta altro che affrontare di petto la situazione, stando però con il viso magari posto di profilo. Oppure potrai ricordare che qualcosa in grado di darti un ottimo aiuto per fortuna esiste. Si tratta di un metodo che affonda le proprie radici nei tempi antichi, e parliamo di migliaia e migliaia di anni. Il rimedio che stiamo per illustrarvi era infatti già conosciuto dagli Antichi Egizi in periodi che sono lontani da noi ben seimila anni, se non prima. Anche in quella epoca erano stati raggiunti dei progressi in ambito medico tali da sottolineare l’importanza del curare la propria igiene dentale.

Non hai lo spazzolino, come fare quando succede

Cosa fare quando non hai lo spazzolino?
Uno spazzolino da denti (checucino.it)

Lavare i denti porta non solo ad avere l’alito più fresco ma anche ad eliminare la carica batterica presente nel cavo orale e che si forma sia con il passare delle ore che dopo avere mangiato. Anche l’accumulo di zuccheri sui denti viene ridotto, e questa è una cosa fondamentale per prevenire la fastidiosa – e non poche volte dolorosa – comparsa delle carie.

Se lo spazzolino ed il dentifricio non li hai a portata di mano allora potresti sempre ripiegare su della gomma da masticare predisposta, allo xilitolo, al mentolo, all’eucalipto e simili. Ma non è questo ovviamente il rimedio noto agli antichi del quale parlavamo. Lo stesso però è consigliato in quanto anche più salutare oltre che molto più economico.

Quel che dovremo fare sarà procurarci delle foglie di menta. Questa piantina non manca mai nelle nostre case e gli effetti delle sue foglioline forniscono una freschezza immediata. Non a caso molte bevande sono costituite proprio includendo tra i loro ingredienti le foglie di questa erba aromatica.

Cosa fare quando non hai lo spazzolino?
Diverse foglioline di menta (checucino.it)

E la menta è dotata di numerose proprietà che andranno a nostro totale vantaggio. In particolare essa è fornita di caratteristiche:

  • spasmolitiche;
  • carminative;
  • colagoghe;
  • antibatteriche;
  • secretolitiche;
  • analgesiche.

Ciò vuol dire che oltre a disinfettare il cavo orale ed a donarci un alito fresco e gradevole, la menta (che si trova anche come componente principale in molti collutori) riuscirà pure a fornirci diverse altre protezioni volte a rinforzare il sistema immunitario.

Basta sciacquare anche solo tre o quattro foglie di menta fresca sotto acqua corrente fredda, asciugarle come si deve ed avvolgerle in un fazzoletto od in un panno pulito. Potremo portarle con noi e masticarle all’occorrenza, quando servirà. Possono anche essere strofinate sui denti, e lo stesso potrà essere fatto pure con la salvia, se la menta dovesse mancare.

Impostazioni privacy