Olio nel freezer? | Ti fa risparmiare in bolletta!

Aprendo il congelatore scopriamo uno strato di ghiaccio che copre anche gli alimenti. Un rimedio utilizza l’olio nel freezer che ci fa risparmiare sul consumo di elettricità, infine scopriamo le possibili cause.

E’ sempre più diffusa l’informazione che occorre sbrinare il congelatore una volta l’anno ma se la formazione di ghiaccio è troppo frequente potrebbe essere difficile tenere il frigorifero vuoto in attesa dello sbrinamento. Di contro occorre tenere il ghiaccio a scapito del consumo energetico.

Olio nel freezer
Olio nel freezer – Checucino

Il ghiaccio si forma perché aprendo  lo sportello entra l’aria calda dall’esterno, chiudendo lo sportello l’aria calda si trasforma in umidità che si solidifica creando lo strato di ghiaccio. Il rimedio è quindi di aprire meno possibile lo sportello e tenerlo aperto il tempo strettamente necessario.

Come utilizzare l’olio nel freezer?

Occorre innanzitutto sbrinare il congelatore, quindi spegnerlo e, per velocizzare lo scioglimento, mettere all’interno dei contenitori pieni di acqua calda. Quando tutto il ghiaccio si sarà sciolto, pulire con una soluzione di acqua e aceto, facendo attenzione a non utilizzare l’aceto sulle parti in gomma o in metallo.

Con uno strofinaccio imbevuto di olio, di semi o di oliva, tratta tutte le superfici dove si era formato il ghiaccio. Difficilmente il ghiaccio si riformerà o comunque, tarderà molto a riformarsi. Segui comunque le indicazioni contenute in questo articolo.

Olio nel freezer
Formazione ghiaccio per infiltrazione dalla guarnizione – Checucino

Un ulteriore indicazione che evita la formazione di ghiaccio è quella di non inserire cibi caldi nel freezer che ricreano quell’ambiente umido descritto prima. Evitare di lasciare vuoto il congelatore e se proprio non hai altro usa delle bottiglie di acqua ricordando di non riempirle fino all’orlo perchè ghiacciando, l’acqua aumenta di volume spaccando il contenitore.

Un ulteriore causa delle formazione del ghiaccio è la guarnizione vecchia o che fa poca aderenza. Come vedi dalla foto è indicato il punto in cui entra l’aria calda e la conseguente formazione di ghiaccio. In questi casi, oltre a scongelare, occorre togliere la guarnizione e lavarla con il detersivo per i piatti.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Zuppa di lenticchie turca| Un piatto da lontano che ti scalda il cuore
  2. Sale sul mocio? | Copia l’idea geniale e rimarrai stupita
  3. Cioccolato come si scioglie veramente? | Evita gli errori che facciamo tutti
Olio nel freezer
Formazione ghiaccio nel freezer – Checucino

APPROFONDIMENTI

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Non utilizzare l’aceto perché le farà perdere l’elasticità, poi rimontala. Se rimane sporca puoi utilizzare uno spazzolino con bicarbonato. Se si riforma il ghiacchio nello stesso punto occorre cambiare guarnizione.

Gestione cookie