Ora legale: cosa mangiare per dormire sonni tranqulli

Ora legale: cosa mangiare per dormire sonni tranqulli

di Ivana Tramontano

Torna l’ora legale e c’è chi fa fatica a dormire. Per contrastare i problemi di insonnia si può fare leva su un’apposita alimentazione. Vediamo insieme cosa mangiare per affrontare al meglio il salto in avanti delle lancette.

L’ideale sarebbe un’alimentazione che includa pane, pasta e riso, ma anche lattuga, radicchio, formaggi freschi, uova bollite, latte caldo e frutta dolce. Una cattiva qualità del sonno causa nervosismo, stress, mal di testa e tensione muscolare. È importante favorire in ogni modo un corretto riposo con l’alimentazione: se ci si mette a letto a digiuno difficilmente si prenderà sonno, ma anche nei casi di eccessi alimentari, in particolare con cibi pesanti o con sostanze eccitanti.

Allora meglio evitare cacao, cioccolato, tè, caffè ed alcolici, a cena meglio bandire alimenti troppo salati o speziati, così come preparazioni in cui è stato utilizzato dado da cucina. Invece i cibi che aiutano a rilassarsi sono: pasta, riso, orzo, pane e tutti quelli che contengono triptofano, un amminoacido che favorisce la sintesi della serotonina, cioè del neuromediatore del benessere e il neurotrasmettitore cerebrale che stimola il rilassamento e il buon umore. A cena vanno bene legumi, uova bollite, carne, pesce e formaggi freschi.

Per quanto riguarda le verdure, al primo posto c’è la lattuga, seguita da radicchio rosso, zucca, rape e cavoli. Anche l’aglio fa bene. Prima di andare a dormire si può invece bere un bicchiere di latte caldo, che fa diminuire l’acidità gastrica e fa entrare in circolo elementi che favoriscono una buona dormita.. Bene anche la tradizionale camomilla, con l’accortezza però di non lasciarla in infusione per più di due o tre minuti, altrimenti si rischia l’effetto contrario.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post