Panelle e crocchè, il posto perfetto dove mangiarle

Lo street food è una pratica alimentare che si sta consolidando sempre più nel tempo: in questa categoria ritroviamo sicuramente le panelle e le crocchè, due cibi assai prelibati. Andiamo a scoprire insieme qual è il posto perfetto dove mangiarle.

dove mangiare crocchè e panelle
Lo scorcio della città dove mangiare crocchè e panelle (Canva)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

  1. Torta alle mele, la versione super light senza grassi e poche calorie. Da provare!
  2. Insalata di mare, la ricetta che porta a tavola il profumo autentico dell’estate
  3. Calamari ripieni al profumo di limone, un secondo piatto da leccarsi i baffi! Pronto in pochi minuti

Quando si va in vacanza in una cittadina italiana, si passeggia molto spesso per il centro storico: è proprio qui che si moltiplicano a vista d’occhio dei piccoli rivenditori locali che offrono street food.

Con questo termine si indicano degli alimenti preparati velocemente che si possono consumare anche camminando o che comunque impiegano poco per essere mangiati e non serve dunque sedersi al ristorante per usufruire di un pasto completo.

In questa tipologia, soprattutto se si viaggia verso il Sud Italia, si possono ritrovare le panelle e le crocché: andiamo a scoprire il posto perfetto dove mangiarle.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Panelle e crocchè, il posto perfetto dove mangiarle

Le panelle sono un fritto composto da farina di ceci ed acqua insaporite con sale e prezzemolo tritato fresco: il risultato è una prelibatezza fuori da ogni logica.

panelle siciliane
Panelle siciliane (thinkdonna.it da Pinterest)

Al contrario le crocchè siciliane, chiamate anche cazzilli, sono patate prima lessate e poi fritte insaporite anche questa volta unicamente da sale e prezzemolo tritato.

Dove è possibile mangiare queste squisitezze? Cefalù è il luogo migliore per farlo. Vi basterà aprire Google Maps e cercare “street food”: usciranno una quindicina di risultati e potrete visitare quello che vi aggrada di più.

Cefalù, la cittadina del mangiare bene

Oltre questi fantastici fritti poi potrete gustare la vera specialità della casa: la pasta a taianu. Si tratta di una pasta al ragù affiancata da melanzane fritte in olio extravergine d’oliva e servita con abbondante formaggio e qualche foglia di basilico.

Tradizionalmente veniva preparata in modo esclusivo per la festa di San Salvatore ma ad oggi, si può gustare lungo tutto l’arco dell’anno.

Cefalù specialità cibo
La città in questione (Canva)

Infine, non possiamo non fermarci sui dolci: la cassata siciliana è la regina dei dessert in questo luogo. Ovviamente si troveranno anche i cannoli, la specialità insulare.

Consigliamo vivamente di visitarla dal 6 di Agosto fino al 14 dello stesso mese poiché in questi giorni si celebra la famosa festa di San Salvatore in cui musica, divertimento e cibo si mescolano all’insegna del buon vivere.

 

Gestione cookie