Pentole antiaderenti: prodotti chimici contaminano acqua e cibo

Pentole antiaderenti: prodotti chimici contaminano acqua e cibo

I prodotti chimici in padelle antiaderenti entrano nell’acqua potabile e possono causare il cancro avverte un nuovo rapporto. Secondo l’Environmental Protection Agency di Washington DC, particelle microscopiche in prodotti chimici trovati in pentole antiaderenti, indumenti resistenti all’acqua e tappeti antimacchia si staccano e penetrano nella catena alimentare.

Ricerche precedenti suggeriscono che tali sostanze chimiche, note come PFOA (acido perfluoroottanoico), sono collegate al cancro, al colesterolo alto e alla ridotta funzione del sistema immunitario. Uno studio precedente ha rilevato che i PFOA appaiono in un terzo degli imballaggi alimentari, con i produttori che sostengono che la sostanza chimica prolunga la qualità dei prodotti rendendola più sicura.

Joan McBride, rappresentante dello stato di Washington, ha dichiarato a PEW : “Ora la gente si rende conto che non importa solo quello che metti in bocca, ma quello che è il prodotto alimentare in cui è avvolto. Queste sostanze chimiche sono chiamate sostanze chimiche persistenti. Stanno con te, sono insidiose”. Negli Stati Uniti i PFOA sono al di sopra dei livelli raccomandati in 33 stati.

La sostanza chimica è stata vietata dalla schiuma antincendio nello stato di Washington, con la proibizione dell’uso di PFAS nei ristoranti e fast-food della regione. New York ha citato in giudizio sei società che utilizzano PFAS in schiume utilizzate per spegnere incendi, sperando di recuperare 39 milioni di dollari. Uno studio ha trovato le sostanze chimiche in un terzo degli imballaggi per fast food . Un altro PFAS trovato era pari o superiore al livello raccomandato dall’EPA nei sistemi idrici in 33 stati , servendo più di 16 milioni di persone.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post