Preriscaldare il forno è indispensabile. Se non lo fai sbagli tutto: il motivo

Nella cottura delle nostre prelibatezze è importante preriscaldare il forno, quello che potrebbe sembrare un particolare di poco conto in realtà è fondamentale

Preriscaldare il forno
Forno (Foto di IdaT da Pixabay)

LE RICETTE PIÙ LETTE DI OGGI:

Specialmente quando ci cimentiamo nella preparazione di una ricetta presa da internet la nostra attenzione è solo focalizzata sugli ingredienti da usare e sulla loro corretta composizione.

Quando già pregustiamo quel dolce profumino che da lì a poco uscirà dal forno ecco che a fine ricetta compare la scritta “forno preriscaldato”.

La tentazione di infornare senza attendere che l’elettrodomestico raggiunga la giusta temperatura è sempre grande eppure facendolo commetteremmo un gravissimo errore.

Quella che infatti potrebbe sembrare un particolare insignificante in realtà potrebbe andare a compromettere tutto il nostro sudato lavoro di preparazione.

L’importanza di preriscaldare il forno

Preriscaldare il forno è un passaggio fondamentale di qualsiasi tipo di ricetta che abbiamo intenzione di mettere in tavola e i motivi sono diversi.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Preriscaldare il forno
Torta in forno (Foto di Finn Bjurvoll Hansen da Pixabay)

Per quanto riguarda ad esempio i lievitati, come pizza e dolci, inserire l’impasto in un forno che non ha raggiunto la necessaria temperatura può compromettere non solo la cottura ma anche la sofficità.

Il calore sprigionato dall’elettrodomestico infatti ha un ruolo fondamentale nella lievitazione del prodotto. Oltre a questo punto fondamentale contribuirà a creare anche una crosta in superficie. Questa ha il compito di proteggere ad esempio il dolce permettendo all’interno di cuocere senza seccarsi.

In ricette come quella dei dolci a pasta frolla inoltre preriscaldare il forno diventa addirittura indispensabile per una cottura omogenea. Quando la classica lucetta si spegne infatti significa che tutto l’ambiente dell’elettrodomestico ha raggiunto la medesima temperatura. Avere cura quindi di farlo ci permette di sfornare dolci cotti in modo uniforme e della giusta consistenza.

Mettere poi una pietanza in un forno preriscaldato potrebbe evitarci addirittura dei problemi di salute. Se ad esempio decidiamo di cuocere della carne bisognerà dargli un po’ di tempo affinché il calore raggiunga il suo cuore e la cuocia per bene.

Nel caso in sui mettessimo un arrosto in un forno freddo questo tempo aumenterà di sicuro con il rischio di ritrovarci con della carne non cotta alla perfezione con tutti i problemi che, se consumata, potrebbero esserci.

Preriscaldare il forno potrebbe sembrare uno spreco di tempo e di energia elettrica, in realtà è esattamente l’inverso. Cuocere un dolce che da ricetta prevede ad esempio 30 minuti di cottura infornandolo già alla giusta temperatura vorrà dire doverlo solo controllare dopo mezz’ora.

Preriscaldare il forno
Forno (Foto di Mike Gattorna da Pixabay)

Al contrario metterlo in un forno freddo richiederà, non solo molto più tempo ma anche una costante attenzione per evitare di sfornarlo crudo o secco. Preriscaldare il forno è quindi un’azione necessaria.