Prevenire il cancro, attenzione a questi alimenti

Prevenire il cancro, attenzione a questi alimenti

Ci sono alcuni alimenti che contengono troppo zucchero, troppi conservanti o troppo sale, tre ingredienti che se assunti oltre misura potrebbero arrecare danni seri al nostro organismo, scatenando malattie come il diabete, l’ipertensione, rischio di infarti e ictus, fino a patologie ben più gravi come i tumori. La buona salute si conquista in tavola, con un’alimentazione corretta ed equilibrata e cibi genuini.

Ecco un elenco di alimenti che bisognerebbe evitare o ridurre al minimo il consumo se si desidera vivere meglio e più a lungo.

coca-cola,-lattina-167058

1. Bibite gasate – Sono ricche di zuccheri, coloranti, dolcificanti non naturali, sono ipercaloriche, causano obesità, diabete e malattie cardiovascolari, oltre a contenere sostanze potenzialmente cancerogene. Basti pensare che la quantità di zucchero che viene ingerita con una lattina di bevanda zuccherata equivale in media a 7-8 cucchiaini di zucchero (35-40g). Con una sola lattina si supera anche la nuova raccomandazione dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) di assumere massimo 25 grammi di zucchero al giorno.

Tonno-Scatola-Peggiore

2. Cibi in scatola – Al di là degli ingredienti contenuti nel cibo le scatole di questi alimenti sono spesso rivestite con il Bpa, o Bisfenolo A, una sostanza anticorrosione tossica. I prodotti chimici sintetici usati per imballare, conservare o trasformare gli alimenti sono dei nemici silenziosi. Nessuno di noi sa quello che sta ingerendo o quali sono gli effetti sulla salute.

ThinkstockPhotos-487224388

3. Cibi fritti – Una frittura a settimana è consentita, ma oltrepassare questo limite è un rischio per la salute con problemi legati al sistema cardiovascolare. Cibi cotti ad alte temperature, in particolare quelli fritti, contengono anche grandi quantità di composti che sono legati a stress ossidativo e infiammazione cronica, condizioni che aumentano il rischio di cancro.

iodio

4. Sale – Causa ipertensione e malattie cardiovascolari, può danneggiare arterie, tessuti e organi. Il consumo eccessivo di sale favorisce anche la ritenzione idrica e stimola l’appetito: più una pietanza è salata, più si ha voglia di continuare a mangiarne, causando indirettamente un aumento di peso. L’OMS consiglia di non consumarne più di 5 grammi al giorno.

carne_rossa_pennstate

5. Carne rossa – Recentemente è stata classificata tra gli alimenti potenzialmente cancerogeni se assunta in grandi quantità. In più contiene L-Carnitina, una sostanza legata all’accumulo di depositi di grasso nei vasi sanguigni e che quindi può provocare ictus e infarto.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post