Renato Ardovino, la confessione: “io ho già nostalgia” | Quanti come lui?

Renato Ardovino rivela ai suoi followers il suo stato d’animo. La nostalgia lo prende, e non solo lui. Ecco perché, le foto ce lo mostrano.

Renato Ardovino nostalgia Natale
Renato Ardovino (Instagram)

Anche l’ultimo sprazzo di feste natalizie è ormai terminato. Dopo l’Epifania si ritorna a pieno ritmo alla vita quotidiana e il periodo del Natale può dirsi definitivamente concluso.

È arrivato il momento di smontare l’albero e di togliere gli addobbi, tutto sembra più vuoto ed è inevitabile una sensazione di tristezza, che prende molti.

Non a caso il tempo che precede l’arrivo delle feste di Natale fino alla loro conclusione è definito “il periodo più bello dell’anno”. Ci sono apposite canzoni che ce lo ricordano.

L’atmosfera che avvolge le città, le case, i colori, i suoni, tutto quello che si respira in quelle specifiche settimane ha qualcosa di affascinante, tanto che viene chiamata “la magia del Natale”.

Ritornare all’atmosfera feriale è un fenomeno che può essere anche molto stressante e portare a tristezza e abbattimento anche se lieve.

La nostalgia è quantomeno il sentimento più diffuso che la gente prova. Per la maggior parte almeno, è così, e anche Renato Ardovino, il re delle torte, non ne è esente.

LEGGI ANCHE: Ecco la torta “senza” | Lunga lista delle cose da togliere nella ricetta di ChiaraPassion da copiare subito

La nostalgia di Renato Ardovino e le sue torte magnifiche

Lo ha confessato ai suoi numerosi followers dai suoi profili social, Facebook e Instagram. Mostrando le immagini di due spettacolari torte a più piani a tema natalizio che aveva realizzato nelle scorse settimane, ha dichiarato di aver già nostalgia soltanto guardandole.

Renato Ardovino nostalgia Natale
Torta natalizia di Renato Ardovino (Facebook)

LEGGI ANCHE: Cappa della cucina unta e incrostata. Per pulirla ti servono 3 ingredienti: controlla il cassetto

Strabilianti come solo lui sa fare, le torte di Renato sono creazioni da sogno. Diventato famoso e apprezzato proprio per la capacità di far sognare, si può dire che le sue opere letteralmente trasportano in un mondo fantastico e ad ammirarle si resta immancabilmente a bocca aperta.

Nello specifico, tra quelle mostrate, che sono state realizzate per le ricorrenze natalizie, ce n’è una a tre piani, con decori in pasta di zucchero che rappresentano i classici omini di pan di zenzero, simpatici e divertenti, e in cima c’è una casetta di biscotti con al centro una stella cometa. 

LEGGI ANCHE: Colazione: questa è la migliore al mondo | Leggi molto bene

Tanti simboli del periodo sono trasportati in versione edibile e il motivo tartan, così tipico di abbigliamento e arredo decora anche due piani di torta.

Ci sono anche i classicissimi bastoncini di caramella tanto tipici e simbolici che sparsi qua e là decorano e aggiungono colore all’armonia del tutto.

Anche l’altra, con Babbo Natale che strizza l’occhio e sormonta una base in cui ci sono altri personaggi, tutti creati in pasta di zucchero, orsetti, bamboline, pacchetti regalo e il classico soldatino inglese, sono una gioia per grandi e bambini.

Renato Ardovino nostalgia Natale
Torta a tema natalizio di Renato Ardovino (Facebook)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

I followers del pastry chef rispondono che la nostalgia pervade anche loro, ma che guardando queste meravigliose creazioni ritorna l’allegria. In effetti è così, trasmette una dolcezza che attuenua la mancanza di quell’atmosfera che potremo rivivere solo tra molti mesi.