Non riesci a dormire? La causa di tutti i tuoi problemi è questa: non sottovalutarla

Non riuscire a dormire è una problematica diffusa che comporta innumerevoli problemi nella vita quotidiana. Ecco cosa determina l’insonnia e come dirle addio.

Non riuscire a dormire
Non riuscire a dormire (Foto di cottonbro da Pexels)

LE RICETTE PIÙ BUONE DI OGGI:

Conoscere il nemico per combatterlo. Essere consapevoli delle ragioni che determinano un problema è la base per liberarsene e questo vale anche per le difficoltà connesse al sonno. Dormire male, o non chiudere proprio occhio, ha effetti molto pesanti sull’organismo.

Da spossatezza, a depressione, a stanchezza perenne, a mancanza di memoria, a fame costante, un sonno di bassa qualità lede molto lo stato generale. Inoltre ha anche effetti negativi sull’aspetto fisico: da sempre un buon sonno è considerato un rimedio di bellezza.

L‘insonnia è una criticità molto diffusa, da non sottovalutare: ritagliarsi il giusto tempo per riposarsi e attuare strategie per addormentarsi è un elisir per la longevità. Senza un buon sonno si alterna i livelli di ormoni, portando ad accumulo di peso ed esponendo al rischio di possibili patologie cardiovascolari.

Non riuscire a dormire: tra cause e rimedi

ingrassare dormire male cibi evitare pasto serale
Pessima qualità del sonno (Andrea Piacquadio da Pexels)

Se si dorme poco o male, a risentirne in primis è la linea. Secondo diversi studi, chi riposa in modo non adeguato rischia di mettere su peso in quanto si aumenta la fame e il desiderio di consumare alimenti processati. Questo non fa che aumentare la massa grassa, contribuendo nel tempo così l’aumento di patologie come diabete e problematiche a livello cardiovascolare.

Si alterano inoltre gli ormoni, come cortisolo e leptina, portando a problemi di attenzione e malumori. Per evitare tutto questo è importante ritagliarsi il giusto tempo per un sonno rigenerante, tra le 7 e le 8 ore a notte.

Una serie di comportamenti determina l’insonnia e pertanto è bene evitarli: assumere caffè troppo tardi durante la giornata, mangiare in modo eccessivo prima di coricarsi, avere pensieri costanti e ruminanti, vivere una vita frenetica in cui si toglie tempo per dormire, tra impegni lavorativi e uscite con gli amici.

Dormire meglio aiuto dalla natura
Dormire nel letto (Foto di Oatawa AdobeStock)

Se si ha difficoltà ad addormentarsi si può aiutarsi curando l’ambiente circostante: addio a luci del telefono, del pc o della tv, da allontanare almeno un’ora prima di sdraiarsi, chiudere le tapparelle e dedicarsi ad attività rilassanti come la lettura. Se questo non basta si può praticare una meditazione o ricorrere a rimedi naturali come tisane e camomille con cui distendere i nervi.