Rimedi naturali contro la caduta dei capelli

Rimedi naturali contro la caduta dei capelli

di Ivana Tramontano

I migliori integratori per capelli: ecco alcuni consigli utili per dare ai tuoi follicoli piliferi la spinta di cui hanno bisogno.

I capelli sono una struttura non vivente, ma i follicoli piliferi che producono e nutrono sono molto vivi e tra le cellule più attive del corpo. Le cellule del follicolo quindi necessitano di un apporto costante di proteine ​​e sostanze nutritive. Una varietà di vitamine e minerali, proteine, shampoo alla caffeina, ormoni vegetali e acidi grassi essenziali possono aiutare a sconfiggere i capelli radi.

Vitamine e minerali

I capelli sono un buon indicatore di salute generale ed è una delle prime parti del corpo a mostrare segni di carenza nutrizionale. La mancanza di vitamina C può portare a capelli aggrovigliati e fragili, mentre la mancanza di acidi grassi essenziali può portare a capelli secchi, scialbi e non lucenti.

La perdita di capelli a chiazze può essere un segno di mancanza di ferro, mancanza di vitamine del gruppo B o vitamina D che possono contribuire a cicli di capelli disordinati, perdita di capelli e alopecia. La mancanza di iodio può influire sulla funzionalità della tiroide ed è associata alla caduta dei capelli.

“In caso di perdita di capelli, il medico può valutare se possono essere coinvolte basse riserve di ferro o una tiroide iperattiva. Se questi sono esclusi, vale la pena prendere un integratore multivitaminico e minerale per difendersi dalle carenze nutrizionali, specialmente se stai tagliando il cibo per perdere peso.

Proteine

I follicoli piliferi hanno bisogno di un apporto costante di amminoacidi (blocchi di proteine) per produrre la proteina del capello, la cheratina. Mangiare una fonte di proteine ​​ad ogni pasto e prendere in considerazione l’assunzione di un integratore proteico sono dei suggerimenti da prendere in considerazione.

Shampoo alla caffeina

Usare uno shampoo per caffeina può aiutare. La caffeina penetra nei follicoli piliferi per stimolare la crescita dei capelli, in parte migliorando la circolazione per fornire più ossigeno e nutrienti per la crescita dei capelli.

Ormoni vegetali

Dopo i 25 anni, il diametro dei singoli capelli inizia naturalmente a diminuire, specialmente nelle donne. Più follicoli rimangono nella loro fase di riposo, quindi meno capelli crescono e il tasso di crescita diminuisce, con conseguente progressivo assottigliamento. Per le donne anziane, i cambiamenti ormonali legati alla menopausa contribuiscono anche alla perdita dei capelli quando i livelli di estrogeni diminuiscono e gli effetti relativi dell’ormone testosterone diventano più evidenti. Si consiglia di mangiare più estrogeni vegetali come gli isoflavoni, presenti in prodotti a base di soia, patate dolci, lenticchie, noci e semi, zucca, semi di lino e patate dolci.

Acidi grassi essenziali

Gli acidi grassi essenziali aiutano a migliorare la condizione dei capelli e ridurre la secchezza. L’olio di olivello spinoso è particolarmente utile per la perdita di capelli associata alla secchezza. Nell’antica Grecia, l’olivello spinoso veniva somministrato ai cavalli per aumentare la lucentezza dei loro mantelli.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post