Rimedi naturali contro la diarrea

Rimedi naturali contro la diarrea

La diarrea è una perdita di feci acquose. Una persona con dissenteria in genere defeca più di tre volte al giorno: la diarrea in forma acuta è un problema comune che di solito si protrae per 1 o 2 giorni per poi risolversi da sola, senza un trattamento specifico. Una diarrea prolungata che dura più di 2 giorni può essere sintomo di un problema più serio che porta con sé il rischio di disidratazione.

Per sconfiggere questo disturbo intestinale esistono delle soluzioni naturali molto efficaci, a patto non sia causata da intolleranze o allergie alimentari Ecco come comportarsi in caso di diarrea.

Bere molta acqua – La diarrea può causare disidratazione, il che significa che il corpo ha perso troppi fluidi e troppi elettroliti e non può funzionare correttamente. La disidratazione è particolarmente pericolosa nei bambini e negli anziani, che devono essere trattati immediatamente per evitare gravi problemi di salute. Bere molta acqua, ma non solo, perché non contiene elettroliti: quindi assumere zuppe, brodo, succhi di frutta e verdure.

Riso bianco, patate e zucchine – I cibi maggiormente consigliati sono quelli in grado di aiutare la trattenuta di liquidi nel nostro organismo, quindi riso, carote, patate e zucchine lessate

Limone – Ha capacità astringenti e disinfettanti, da utilizzare come condimento o mescolato con l’acqua da bere durante il corso della giornata.

Zuppe di verdure e cereali – Da consumare tiepide, sono un toccasana contro la diarrea per la loro capacità di reintegrare la perdita dei liquidi, sali minerali e vitamine.

Frutta – E’ importante sapere quali frutti scegliere in caso di diarrea: su tutti mele, banane, ananas, pesche, pompelmi e albicocche.

Tisane e camomilla – Ottimo rimedio sono le tisane al finocchio o il decotto di corteccia di quercia. La camomilla è molto efficace e utile anche se abbiamo vomito e nausea; infatti, ci fa stare più tranquilli e questo ci permette di poter riposare serenamente e quindi di alleviare i dolori.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post