Sali minerali: cosa sono e a cosa servono

I sali minerali sono fondamentali per regolare una serie di funzioni biologiche: ad esempio servono a mantenere l’equilibrio idrosalino e a garantire il funzionamento di alcuni enzimi che trasformano le sostanze nutritive in energia.

I sali minerali si dividono in macroelementi e microelementi. I primi sono quelli di cui dobbiamo assumere le maggiori quantità (oltre 100 mg al giorno); i microelementi e gli oligoelementi sono presenti in tracce nel nostro organismo e si assumono in quantità inferiori.

Tra i macroelementi più conosciuti ci sono calcio, fosforo, magnesio, sodio e potassio. Ad esempio il calcio è importante per la salute delle ossa e dei denti, ma anche per la contrazione dei muscoli e dei tessuti che compongono i vasi sanguigni. Invece il magnesio ha un ruolo chiave nel buon funzionamento del sistema nervoso e nel metabolismo energetico.

Tra i microelementi più conosciuti ricordiamo il ferro, lo zinco, il rame e cloro. Il ferro, ad esempio, è fondamentale per la produzione dell’emoglobina, la sostanza che trasporta l’ossigeno nel sangue e nei tessuti. Il rame è importantissimo per la buona salute dei globuli rossi e per i corretti livelli di glucosio e colesterolo.

I sali minerali non vengono prodotti dal fisico e quindi devono essere assunti attraverso l’alimentazione: per questo è di fondamentale importanza mangiare un po’ di tutto. Una fonte preziosa di sali è l’acqua, basta leggere le etichette e scegliere l’acqua più adatta a noi. Tra le proteine possiamo scegliere tra carne, pesce, uova, legumi. La frutta e la verdura sono il modo ideale per garantirci il giusto apporto di tutti i sali di cui abbiamo continuamente bisogno.

E’ bene ricordare che i sali minerali devono essere presenti nel nostro organismo secondo quantità ben precise: se il loro livello è troppo basso o troppo alto possono causare problemi di salute anche gravi. Ad esempio un eccesso di magnesio può causare disturbi alla regolarità de battito cardiaco; mentre un eccesso di ferro provoca disturbi al fegato, alla milza e al midollo osseo.