Schiacciata croccante rosmarino e olio evo. Snack ottimo a tutte le ore

La schiacciata croccante all’olio d’oliva e rosmarino è buonissima e adatta ad ogni occasione. Si può mangiare da sola o accompagnata

Schiacciata
Schiacciata-foto pixabay 8664447

La schiacciata è buonissima e croccante, va bene sia da sola che accompagnata a secondi o anche a delle ottime salse. Spezzata in pezzi assomiglia molto a dei crackers dorati e deliziosi. Oltretutto si prepara facilmente e in poco tempo. Per preparare la schiacciata occorre la pasta lievitata. Spesso si preparano quando avanza l’impasto della pizza.

Con la schiacciata i salumi sono perfetti, avvolgerli attorno alla sua croccantezza è una vera delizia. Sarà perfetta come antipasto per i vostri ospiti.

Ingredienti e preparazione schiacciata rosmarino e olio evo

Vediamo come preparare la schiacciata con rosmarino e olio evo.

Schiacciata
Schiacciata-foto pixabay eisenmenger

INGREDIENTI (4 persone)

  • 300 gr Farina Manitoba
  • 200 gr Farina 00
  • 340 gr Acqua fredda
  • 3 gr Lievito di birra fresco
  • 5 gr Miele
  • 5 gr Sale fino
  • 20 gr Olio extravergine d’oliva

PREPARAZIONE (1 ora e 25 minuti)

Come prima cosa, versare in una ciotola la farina manitoba e la farina 00. Sbriciolare il lievito fresco con le mani e poi versare acqua fredda tenendone un pò da parte.

Impastare con un cucchiaio di legno e versare la parte restante di acqua continuando ad impastare. Versare l’olio e incorporandolo con il cucchiaio di legno e aggiungere poi il mele.

Continuare ad impastare fino a che l’impasto non avrà cambiato la consistenza diventando morbido e appiccicoso. Inumidire le mani leggermente e impastare a mano. Lavorare poi sollevando un lembo e portandolo al centro. Ripetere l’operazione per qualche minuto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Schiacciata alle patate e rosmarino senza lievito. Ricetta sprint per chi ha poco tempo

Aggiungere il sale e trasferire poi l’impasto in una ciotola unta. Coprire con la pellicola e far lievitare per 90 minuti, fino al raddoppio, dentro al forno con la luce accesa.

Una volta che è terminato il tempo, bagnare leggermente il piano di lavoro e inumidire le mani. Versare poi l’impasto sul piano e dare 3 pieghe di rinforzo. Sollevare con le mani l’impasto dalla parte centrale. Poi appoggiare l’estremità bassa sul piano mentre quella superiore andrà ricongiunta appoggiandola sopra.

Ripetere l’operazione per 2 volte e poi formare una palla e coprire. Lasciar lievitare per 30 minuti. Sistemare poi la carta da forno all’interno di una teglia da 30×40 cm. Ungere e poi rovesciare all’interno l’impasto lievitato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Olio extra vergine, qual è il più buono? La classifica dei migliori da acquistare al supermercato

Schiacciata
Schiacciata (Foto Antonio Gravante)

A questo punto tirare con la punta delle dita per formare i classici fori della focaccia. Vaporizzare la superficie con l’acqua e olio. Aggiungere il rosmarino.

Aggiungere il sale e cuocere in forno preriscaldato in modalità statica a 230° per 7 minuti e poi abbassare a 190° e continuare la cottura per altri 9 minuti. Staccare la schiacciata dalla leccarda e sistemarla poi sulla griglia del forno. Ripassarla per altri 9 minuti a 190°. Una volta tolta dal forno, spennellare la schiacciata con dell’olio prima di gustarla.